Rangers Rugby Vicenza

Under18: Rangers vincenti nella semifinale di andata con una prestazione da grande squadra

Valerio Foroncelli

Grazie alla terza posizione conquistata dalla U18 della Rangers Rugby Vicenza, nel girone 2 del campionato meritocratico, domenica alla Rugby Arena di Vicenza è andata in scena la partita di andata dei playoff Elite con la seconda forza del campionato, il Mirano Rugby, mentre nell’altra semifinale si sono affrontate il Montebelluna Rugby  ed i primi del girone meritocratico Franchigia Polesine.

Incontro dalle prospettive difficili, un avversario che in campionato non ci ha concesso niente e che ci ha superato in entrambi gli incontri, dove nella fisicità di alcuni suoi elementi e la velocità nel muovere i suoi uomini l’ha portata a livelli molto alti. I nostri tecnici in queste settimane hanno lavorato per cercare un contrasto efficace con ripartenza veloci, quindi la formazione di oggi parte con un peso fisico superiore rispetto ad altre volte, quasi inedita, ma pronta a misurarsi contro questo validissimo avversario.

Il campo si presenta in buono stato considerando la quantità di pioggia delle ultime ore e che ci accompagnerà per tutta la partita, il Direttore di gara poco dopo le 11 da il via alla partita. In queste prime fasi i ragazzi fanno una buona pressione spingendo il Mirano nella loro metà campo, facendo presagire la volontà di cercare di imporre il gioco contrastando il loro, riproponendosi poi in buone fasi in attacco. L’avversario da l’impressione di attendere per poi affondare in attacco. Così è infatti, al 12′ la nostra difesa concede metri e arriva la prima meta per i veneziani. La conversione non ha successo e il punteggio è 0-5. Avversario tosto e cinico, alla prima opportunità subito a segno tanto per far capire che aria tira. I nostri ragazzi subiscono il colpo diventando più fallosi e nervosi. Al 20′ concediamo un calcio di punizione che Mirano non sbaglia per il nuovo allungo 0-8. Punteggio difficile, ma i ragazzi non mollano. Ora le nostre fasi di attacco, specialmente con le ruck risultano efficaci e le touche ci vedono superiori. Il pubblico di casa capisce il momento e incita la squadra, sono fasi di bel gioco e al 30′ finalmente andiamo in meta che ci riporta in partita, la conversione per poco non centra i pali ma risaliamo 5-8. Pochi minuti alla fine del primo tempo, i ragazzi percepiscono di avere conquistato l’inerzia della partita, fino a quel momento e sicuramente mai messa in discussione. Con un’altra bella azione al 34′ i Rangers chiudono la prima parte di gara segnando le seconda meta, anche questa senza conversione, portando il risultato sul 10-8.

Nella pausa, i consigli del team dei tecnici (oggi tornato al gran completo con anche la presenza a sorpresa di Dodo Tonello) risulteranno decisive per la seconda parte. Il secondo tempo sostanzialmente ricalca la parte finale del primo, gran pressione delle nostre linee difensive e veloci aperture per cercare le vie laterali e mettere Mirano sulla difensiva. Gli ospiti diventano più fallosi, la pressione ora è su di loro e le opportunità sono tutte per Vicenza. Ci vogliono circa 18′ per riuscire a segnare la terza meta, superando la tosta difesa del Mirano prima da un lato e poi con un veloce giro palla dall’altro. Il calcio aggiuntivo va a buon fine portando il punteggio sul 17-8 a nostro favore. Un vantaggio meritato che però non accontenta i nostri ora diventati implacabili. Vicenza capisce il momento difficile del Mirano, che cede anche sul piano fisico. Arrivano altre due mete al 25′ e al 34′ grazie a due splendide giocate che portano in successione il risultato sul 22-8 e poi sul definitivo 27-8.

La partita si chiude con una vittoria biancorossa, inizialmente sofferta ma alla fine meritata alla grande, grazie alla grinta, determinazione e consapevolezza dei propri mezzi messi in campo dai vicentini, in una delle migliori prestazioni di questa stagione. Tutti e ventitré i ragazzi, assieme ai tecnici oggi presenti, sono da elogiare. Tutti oggi, con il loro contributo, hanno portato il loro mattoncino affinché questo primo round finisse a nostro favore.

Ora i piedi devono tornare a terra, concentrandoci sulla partita di ritorno della settimana prossima. Sarà un’ulteriore prova ed un’altro duro banco di prova per questa squadra che riesce sempre ad alzare il proprio livello. Un grazie sempre a quelle persone che dando una mano al Club hanno portato alla riuscita del terzo tempo.

Rangers Rugby Vicenza: Enogheghase, Oliva Medin, Menon, Zampieri, Fassina, Tonello, Franchetti, Piantella, Accursio, Pegoraro, Foroncelli, Lovato, Stella, Zimello, Meneghello. A disposizione: Gonella, Salvò, Alì, Valle, Flaugnatti, Crestani, Ceccato, Bruttomesso.
Tecnici: Coppo, Tonello, Del Bubba.
Dirigenti: Menon, Flaugnatti.
Foto: Foroncelli.

Luciano Flaugnatti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: