Rangers Rugby Vicenza

Serie A: solo un pareggio per i Rangers con Udine

Mirko Zanconato

Rangers bravi a recuperare lo svantaggio iniziale ed a portarsi avanti. Ad una manciata di minuti dal termine arriva il pareggio e nei secondi finali alcune imprecisioni non permettono ai biancorossi di cogliere una meritata vittoria.

Tredicesima giornata della Serie A e terzo scontro diretto consecutivo per i biancorossi della Rangers Rugby Vicenza, che nonostante le buone prestazioni, mancano ancora all’appuntamento con la vittoria che li rilancerebbe alla rincorsa dell’ultimo posto valido per la salvezza diretta. Alla Rugby Arena arriva il Rugby Udine, distante 13 lunghezze dai biancorossi ed intenzionato a chiudere i discorsi di classifica. Giornata primaverile, con un bel sole che riscalda la tribuna ed il terreno di gioco in perfette condizioni.

La tensione della posta in palio condiziona fin dall’avvio le formazioni, Vicenza difende bene attorno al pacchetto, Udine muove veloce al largo ma con tanti errori di trasmissione. Al 9′ sono i vicentini a rompere il ghiaccio: recuperano palla sui 5 metri e risalgono il campo grazie al bel calcio nel box di Boscolo ed entrando nei 22 udinesi e costringendo la retroguardia ospite al fallo. Cipriani centra i pali per il 3-0. Udine non ci sta e comincia a mettere pressione, costringendo Vicenza nella propria metà campo. Il centro neozelandese Flynn è micidiale ed innesca la meta del sorpasso lungo l’out di destra. Arriva anche la trasformazione, 3-7 e tutto da rifare per i biancorossi che subiscono il colpo. La mischia ospite sale in cattedra e costringe al fallo i biancorossi che devono tornare nella loro metà campo. Lo spostamento al largo di Udine, vede ancora Flynn innescare la corsa del sostegno: Properzi Curti si invola in mezzo ai pali per il 3-14. Vicenza si scuote, torna prepotentemente in avanti e con forza e determinazione conquista terreno con buone fasi di attacco: Fraser arriva a mezzo metro dalla linea e successivamente Piantella trova lo spazio per segnare la meta che riporta sotto i biancorossi. Cipriani aggiunge la trasformazione e punteggio che si porta sul 10-14. Gli ultimi minuti vedono continui capovolgimenti di fronte, con il territorio conquistato grazie ai numerosi calci di punizione decretati sui punti di incontro, ma nessuna occasione degna di nota. La prima frazione si chiude quindi sul 10-14.

La ripresa vede ancora le due formazioni scontrarsi in mezzo al campo, con Vicenza che sistema la mischia e recupera lo svantaggio in questa fase statica accusato nel primo tempo. Grande equilibrio quindi, ogni occasione potrebbe essere quella decisiva. Ancora una volta è il centro neozelandese bianconero a propiziare la meta. Calcio di liberazione mal eseguito da Vicenza, la retroguardia vicentina sale con foga e crea un buco, Udine legge e va fino in fondo per il nuovo allungo. La trasformazione non arriva, ma il gap ora è aumentato 10-19. I biancorossi però non ci stanno e si portano subito in avanti. Il carrettino da rimessa laterale è ben eseguito e Meneguzzo schiaccia in meta per l’immediata risposta dei Rangers. La trasformazione purtroppo non arriva, ma Vicenza c’è: 15-19. Udine torna a mettere pressione, entra nei 22 metri vicentini, ma il neo entrato Bagolin compie un fallo professionale e prende il cartellino giallo. I Rangers risalgono il campo e pochi minuti più tardi, dopo un placcaggio irregolare del capitano dell’Udine Macor, i biancorossi si ritrovano per qualche giro d’orologio con una doppia superiorità numerica. L’occasione è troppo ghiotta, Vicenza si spinge fino ai cinque metri, la rimessa laterale è ben contrastata, ma sul successivo pick ad go, Nicoli rompe il placcaggio e plana in meta per il sorpasso dei biancorossi. Cipriani trova i pali per il 22-19. Ma non è ancora finita, Udine recupera la parità numerica e si rilancia in attacco, la difesa biancorossa è in fuorigioco e concede il penalty a Tarantola che manda in mezzo ai pali l’ovale del 22-22. Ultimi minuti, Vicenza torna ancora in attacco alla ricerca dei punti per vincere la partita, una meta significherebbe anche il bonus offensivo. I biancorossi avanzano determinati. L’occasione per vincere arriva prima con Meneguzzo, che placcato alto non riesce l’ultimo passaggio a Lopresti e poi all’ultimo respiro Fraser viene imbragato dopo un’azione insistita del pack vicentino. Finisce in pareggio, 22-22 che va decisamente bene ad Udine, che mantiene invariato il distacco in classifica sui Rangers, ma va assolutamente stretto a Vicenza, che termina un’altra gara con molti rimpianti per l’occasione sprecata.

La nota positiva è che nelle ultime tre giornate, Vicenza ha portato a casa sempre punti, allontanando così la retrocessione diretta in Serie B, ora in sorte al Brescia, ma rimangono sempre le tante occasioni di vittorie e punti buttati per dettagli. Ora una settimana di pausa per il quarto turno del Sei Nazioni. I biancorossi torneranno in campo domenica 24 marzo sull’ostico campo del Valpolicella.

Davide Pelizzari

Tabellino

Vicenza, “Rugby Arena” – Domenica 27 gennaio 2019 – 13° giornata Serie A
Rangers Rugby Vicenza – Rugby Udine 22-22 (pt 10-14) mete 1-2
Marcatori: 9’ cp Cipriani (3-0), 19’ m Tarantola tr Tarantola (3-7), 25’ m Properzi Curti tr Tarantola (3-14), 31’ m piantella tr Cipriani (10-14) 12’st m Flynn (10-19), 15’st m Meneguzzo (15-19), 30’st m Nicoli tr Cipriani (22-19) 35’st cp Tarantola (22-22)
Rangers Rugby Vicenza: Cipriani, Di Gioia (1’st Meneguzzo), Gallinaro, Gastaldo, Lopresti, Fraser, Boscolo, Torregiani, Santinello, Piantella, Peron, Nicoli, Leiva, Franchetti (1’st Cenghialta), Doria. A disposizione: Furegon, Messina, Pauletti, Trevisan, Montenegro, Folco.  All: Roberto Rampazzo
Rugby Udine: Tarantola, Pasini, Flynn, Marconato, Gerussi, Groza, Frassanito (5’st Occhialini), Macor, Properzi Curti, Gigliodoro (36’st De Nardi), Gray, Bon (5’st Bagolin), Morosanu (32’st De Dona’), Boscain, Wachsmann. A disposizione: Mauro, Picchietti, Morandini, Not. All. Andrea Sgorlon
Arbitro: Emmanuele Tomo’ (Roma)
AA1: Gajulete (VR) AA2: Pulpo (BS)
Cartellini: 19’st giallo Bagolin (Rugby Udine) 27’st giallo Macor (Rugby Udine)
Calciatori: Cipriani (Rangers Rugby Vicenza) 3/4 ;  Tarantola (Rugby Udine) 3/4
Man Of The Match: Ludovico Torregiani (Rangers Rugby Vicenza)
Note: Giornata soleggiata, temperature primaverili, campo in ottime condizioni, 300 spettatori.
Punti conquistati classifica: Rangers Rugby Vicenza 2, Rugby Udine 2

Risultati Tredicesima Giornata

21 - 43
Serie A

Rugby Brescia vs Ruggers Tarvisium

27 - 27
Serie A

Rugby Colorno vs Rugby Noceto

22 - 22
Serie A

Rangers Rugby Vicenza vs Rugby Udine Union FVG

22 - 12
Serie A

Petrarca Padova vs Valpolicella Rugby

30 - 12
Serie A

Rugby Paese vs Rugby Badia

Classifica

PosSquadraGVSPPFPSDPPti
118161178523654982
218143147930317670
31810804143199554
41811704583609853
518981351369-1846
618792388513-12542
7187110419436-1740
8187101407496-8938
9184131292508-21625
10181161237690-4539

Prossimo Turno

11 - 33
Serie A

Ruggers Tarvisium vs Rugby Colorno

36 - 33
Serie A

Valpolicella Rugby vs Rangers Rugby Vicenza

38 - 21
Serie A

Petrarca Padova vs Rugby Brescia

43 - 22
Serie A

Rugby Udine Union FVG vs Rugby Badia

33 - 26
Serie A

Rugby Noceto vs Rugby Paese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: