Rangers Rugby Vicenza

Rugby Vicenza Femminile: convocazioni regionali, nuove tesserate ed allenamenti aggiuntivi

Tommaso Pitton, allenatore delle categorie Femminili della Rangers Rugby Vicenza fa il punto della stagione del Rugby Vicenza Femminile, tra Selezioni, aumento delle tesserate e allenamenti extra per il gioco a 15.

Domenica, 17 marzo 2019 si svolgerà a Padova il Torneo Delle Rappresentative Regionali Femminili delle categorie Under14, Under16 e Under18, nelle strutture del Valsugana Rugby e del Rubano Rugby. A seguire, tutte le partecipanti si recheranno allo Stadio Plebiscito, sempre a Padova, per la partita del 6 Nazioni Femminile di Rugby Italia vs Francia, che decreterà la seconda forza del Torneo.

Aumenta il numero delle convocate vicentine, anche se non tutte potranno partecipare. Oltre a Maria Acampora, già convocata allo scorso torneo, tra le file della Rappresentativa Veneto Under14 saranno schierate Viola Gennaro e Marta Rocchetto, mentre nella Rappresentativa Under16 sarà schierata Anna Cestonaro.Giulia Agostinelli e Andjela Kutic, convocate per lo scorso torneo Under16 non potranno essere in campo, la prima per infortunio la seconda per problemi fisici, ma sono entrambe in via di guarigione per cui potremo presto vederle di nuovo in azione.

Nel frattempo cresce anche il numero delle tesserate, segno che questo sport anche nella sua declinazione al femminile sta riscuotendo sempre più successo. Stefano Giaretta, uno dei due allenatori subentrati a ottobre per seguire le ragazze commenta così questi successi: “Passata una prima fase conoscitiva delle atlete e delle loro potenzialità, stiamo ora facendo un duro lavoro sul piano tecnico ed atletico che, se pur mirato al prossimo anno, essendo questa stagione ormai già avanzata, sta dando già i suoi frutti. Le ragazze hanno risposto con entusiasmo a queste nuove sollecitazioni, chiedendo anzi un allenamento aggiuntivo oltre a quelli consueti del martedì e giovedì. Ora il sabato possiamo concentrarci sul potenziamento fisico e sul gioco a tutto campo come nel rugby a 15 (normalmente il gioco a 7 che praticano le nostre ragazze si svolge su metà campo). Questa richiesta dimostra una maturata coscienza di se e dei propri obiettivi che non può che renderci orgogliosi ed è conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione”.

Non ci resta quindi che fare un grosso “In bocca al lupo” alle nostre ragazze vicentine e della Nazionale:
PER IL RUGBY FEMMINILE HIP HIP URRA’! HIP HIP URRA’! HIP HIP URRA’!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: