Rangers Rugby Vicenza

Under18: biancorossi ad un passo dalla prima vittoria stagionale

Valerio Foroncelli

Nella seconda giornata del Girone Elite Veneto Under18, allo Stadio Gobbato di Vicenza, i Rangers Rugby Vicenza ospitano il Villorba Rugby in una partita dalle mille emozioni.

Clima mite, spalti gremiti, le squadre sono pronte a darsi battaglia in campo. Il match inizia, con Vicenza che recupera la palla dal calcio di invio ed è all’interno dei 22 ospiti. L’atteggiamento in avvio sembra incoraggiante, ma per una gestione imprecisa e l’occasione sfuma. Alla prima opportunità nella metà campo biancorossa, Villorba invece trova un buco troppo facilmente nella difesa dei Rangers e marca la meta del vantaggio. Trasformazione semplice e 0-7. Vicenza accusa il colpo e prova a riordinare le idee, ma quando Villorba torna in possesso dell’ovale, con un’efficace trasmissione al largo, trova la seconda meta in bandierina 0-12. A questo punto, la partita diventa bella e intensa, con difese molto presenti e dopo essersi scrollati di dosso la pressione iniziale e le incertezze, Vicenza inizia a macinare gioco. Buone le fasi di conquista, il sostegno al portatore in questa fase per i vicentini è ottimo. Da un calcio di punizione a favore, i Rangers trovano la meta in posizione angolata per accorciare il punteggio sul 5-12, quando siamo a 10 minuti dal termine della prima frazione. Villorba reagisce nuovamente e pochi minuti dopo, trova il varco giusto, con sostegno adeguato per ricevere l’offload. Terza meta di giornata, non trasformata, 5-17. La partita resta viva e gradevole e Vicenza non è certo disposta a sottostare nel punteggio. Tornata nella metà campo ospite, i vicentini trovano con il pack di mischia la seconda meta per il 10-17. La trasformazione non ha buon esito e poco dopo ecco una ghiotta opportunità non sfruttata da Vicenza a ridosso della meta del Villorba, con cui si chiude il primo tempo.

Nel secondo tempo la partita mantiene lo stesso filone, con atleti concentrati, pochi errori e difese attente. Villorba sfrutta un calcio di punizione per portarsi sul 20-10. Puntuale però arriva la nuova risposta dei Rangers, che a testa bassa si riversano nella metà campo ospite, complice l’indisciplina del Villorba. Intorno al decimo minuto della seconda frazione, Vicenza trova vicino al centro dei pali la meta di forza del 17 a 20 poiché trasformata agevolmente. I biancorossi non mollano la presa e Villorba non migliora la disciplina. Grazie ad un penalty in zona centrale, Vicenza segna i 3 punti che valgono il pareggio 20-20. Raggiunto il pari, dopo molta lotta, Vicenza avrebbe ancora qualche opportunità non sfruttata adeguatamente. Per un calo di concentrazione e di disciplina, stavolta è Villorba a riaffacciarsi nei 22 dei Rangers. Dopo una buona resistenza difensiva durata alcuni minuti, Villorba riesce a trovare il pertugio per allungarsi e schiacciare sulla linea la meta del 20-27, con la seguente trasformazione. Ancora una volta Vicenza reagisce, ci sono circa 10 minuti per provare a ribaltare nuovamente la situazione e le opportunità si presentano numerose, ma la stanchezza, l’imprecisione e l’ansia di rimontare in fretta, non giocano a favore dei Rangers e la meta del possibile pareggio, sfiorata sino all’ultima azione di gioco, non arriva. La partita finisce, Villorba vince 27-20 con 4 mete e coglie il punto bonus offensivo. Vicenza si ferma a 3 mete, ma perdendo con 7 punti di differenza ottiene il bonus difensivo. Primo punto in classifica per i Rangers, mentre Villorba sale a 7 punti.

La partita è stata decisamente gradevole, il pubblico e lo staff, hanno apprezzato l’impegno dei due team in campo. Sicuramente spiace non aver colto una buona opportunità per portare a casa il primo risultato positivo, ma la fiducia è alta ed i progressi già dal match di settimana scorsa, sono evidenti. Continuiamo con entusiasmo su questa strada! Settimana prossima, 20 ottobre, terza giornata, nella quale Vicenza renderà visita al Mogliano.

Forza Under 18 e Forza Rugby Vicenza!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: