Rangers Rugby Vicenza

Ancora un’impresa per la nostra Under18: Udine superata a tempo scaduto

Luciano Flaugnatti

Partita di cartello oggi al Gobbato dove l’Under18 della Rangers Rugby Vicenza affronta il Rugby Udine, quarta forza del campionato e formazione abituata alle alte posizioni di classifica, sicuramente l’impegno sarà duro non solo per l’avversario ma anche per alcune assenze che restringono la panchina e di conseguenza le scelte tecniche.

Prima dell’inizio, proprio su volontà dei giocatori biancorossi, le squadre ed il pubblico hanno osservato un minuto di silenzio in memoria di Emanuele Crestani, padre di Diego, giocatore della nostra Under18, mancato improvvisamente il 5 marzo. I ragazzi hanno voluto ricordarlo alla prima occasione, dopo le pause di gioco obbligate della Federazione.

La sfida comincia e si nota quanto detto, entrambe le formazioni ben disposte in campo con una nostra leggera prevalenza sono in sintesi i primi minuti di gioco e già al 5′ minuto il punteggio si muove, punizione a favore degli ospiti appena fuori dai 22 metri e palla tra i pali, 0-3 per il Rugby Udine.
Udine vuole aumentare il punteggio per avere una partita facile, sapendo della nostra intensità nelle fasi in attacco, e così aumenta la pressione. Nelle fasi successive notiamo che con la forza fisica e il gioco alla mano, il pallino della partita passa dalle loro parti, al 10′ arriva la meta poi non trasformata e il punteggio si porta sullo 0-8. I nostri ragazzi, pur avendo questa difficoltà, creano occasioni ma ancora non stiamo rendendo al massimo. Per Vicenza, muove il punteggio solamente un calcio di punizione: al 20′ accorciamo 3-8. Questa prima parte di gara è a favore di Udine ed allo scadere della prima parte di gioco consolida il vantaggio con un’altra meta e successiva trasformazione chiudendo il primo tempo sul 3-15 in loro favore.

La seconda parte di gara i ragazzi la devono fare sfruttando le loro doti fatte di aggressività, posizione in campo e grande concentrazione, tutte cose che nel primo tempo ci sono state, ma in forma minore, dovuto anche all’ottima prima parte degli ospiti e puntuali, dopo appena 3′ andiamo in meta trovando anche l’addizionale, 7 punti che ci portano sul 10-15. Dopo altri 3′ abbiamo una nuova possibilità di accorciare, ma la punizione anche se ben calciata non prende la giusta via dei pali. La partita ora decolla, fasi di bel gioco da parte di entrambe le formazioni, protagonisti gli attacchi sempre ben difesi da entrambe le parti. Al 20′ bella meta vicentina che ribalta il punteggio fino a quel momento sempre a favore degli ospiti: siamo avanti 17-15 con ancora 15 minuti da giocare per lo più in inferiorità numerica dovuta ad una espulsione temporanea. Udine cerca disperatamente di andare in vantaggio sfruttando la superiorità numerica, la nostra difesa tiene con fatica i loro attacchi divenuti sempre più incisivi e al 30′ un’indecisione sulla nostra linea difensiva offre campo aperto agli ospiti per schiacciare la palla in meta portando i Friulani di nuovo avanti sul 17-22. Mancano 5′ minuti, Vicenza torna in parità numerica e si riversa in avanti, i nostri ragazzi non ci stanno a perdere una partita che seppur difficile ci aveva visto rimontare e malgrado gli errori si deve saper reagire. Il tempo passa inesorabile, le fasi in attacco non si contamo più e proprio quando di speranze ne rimangono poche, una gran giocata dei nostri ragazzi porta la palla dentro l’area di meta. Non è finita, ora il punteggio è sul 22-22, manca il calcio per poterla vincerla. La freddezza e la concentrazione dopo 70 minuti di gioco del nostro Marco (oggi uno tra i migliori in campo) sono fondamentali. Con un calcio forte e preciso da posizione angolata centra non solo i pali ma anche la tanto sofferta e sospirata vittoria: 24-22 l’arbitro fischia la fine dell’incontro e la gioia in campo si sfoga in un grande abbraccio di tutti e 19 ragazzi e del pubblico presente.

Oggi la squadra ha fatto un’altra impresa portando a casa una vittoria voluta fino all’ultimo secondo di gioco con una determinazione e volontà da grande squadra quale ora è. I presupposti non erano a nostro favore, alcune assenze dovute a infortunio o a convocazioni in Prima Squadra e Nazionali e sicuramente l’avversario rendevano la partita molto difficile ma alla fine sono riusciti a compiere una nuova impresa da aggiungere a quelle fatte sino ad ora, ci stimo quasi abituando.

La classifica ora rende onore allo sforzo che tutti i ragazzi stanno facendo, siamo passati dall’ultima posizione della prima parte di campionato alla 5° posizione attuale e sicuramente i ragazzi riusciranno a stupirci ancora con un’entusiasmante finale di stagione. Ora siamo noi a dirvi grazie e un bravo a tutti. Dopo le Festività Pasquali il campionato riprenderà con la trasferta per la sfida con il Valpolicella, buona Pasqua a tutti.

Formazione: Zambon, Zimello, Gallinaro, Lovato, Stella, Seraglio, Accursio, Piantella, Franchetti (Cap.), Boschetto, Zampieri, Menon, Carta, Cavazzola, Oliva Medin, Fabris, Barbera, Nikolla, Flaugnatti.
Tecnico: Coppo.
Accompagnatori: Flaugnatti, Tonello.
Dirigenti: Figatti, Trentin, Menon.
Preparatore Atletico: Forza Jacopo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: