Rangers Rugby Vicenza

HANDYAMO Gioco e Sport per tutti – Progetto 10 Bilancio Partecipativo Vicenza 2018

HANDYAMO

Votiamo per rendere accessbile a tutti il parco di Via Giuriato e la Libera Palestra del Parco Retrone

Grazie Grazie Grazie! Con 1972 voti, il progetto Handyamo è il primo classificato del Bilancio Partecipativo 2018 del Comune di Vicenza e sarà realizzato!

Servizio di TvA Notizie

Servizio di Rete Veneta


PRESENTAZIONE HANDYAMO PROGETTO N. 10

Parco di Via Giuriato
Il nostro progetto vuole rendere i parchi giochi inclusivi ed accessibili a persone sia normodotate che disabili. Abbiamo identificato due aree in città. Il parco di via Giuriato che renderemo agibile per i disabili, riqualificando strutture, pavimentazione, servizi igienici e il verde, inserendo un percorso podotattile per non vedenti. (prog. Arch. Ligazzolo)
Libera Palestra del Retrone
La Piastra Sportiva Polivalente di Via Baracca zona Ferrovieri sarà ampliata ed attrezzata con campi per partite di rugby e basket in carrozzina con nuove macchine per il lavoro fisico dei disabili e parcheggi riservati. (prog. Arch. Ali)
Gli Obiettivi
Creare vera inclusività con strutture che consentano l’interazione tra normodotati e persone con disabilità. Attraverso lo sport, il gioco ed il tempo libero promuoviamo il principio di inclusione e facilità d’accesso in favore di tutti i cittadini di Vicenza, coinvolgendo l’amministrazione pubblica nella progettazione degli spazi e delle attività
Lo Spirito
Le vittorie alle Paralimpiadi contengono un messaggio di forte positività: realizzare strutture sportive e spazi ricreativi accessibili ad ogni cittadino è un fattore di civiltà ed è una scelta che migliora la qualità della vita di tutti. La disabilità ha bisogno delle medaglie olimpiche, ma soprattutto di luoghi in cui poter condividere la propria voglia di sport e divertimento.

Quanto viene realizzato oggi per le persone disabili avra senso per tutti nel mondo di domani, vota il nostro progetto del Bilancio Partecipativo 2018 del Comune di Vicenza


VOTO ONLINE

COSA SERVE PER VOTARE ONLINE

  • codice fiscale
  • telefono cellulare

VOTO CARTACEO

Puoi recarti in una delle seguenti sedi:

  • Circoscrizioni 1-2-3-4-5-6-7, dal lunedì al venerdì dal 3 al 19 aprile dalle ore 9.00 alle 12.30
  • Circoscrizione 2,  martedì 17 aprile dalle ore 15.00 alle 18.00
  • Circoscrizione 7, martedì 3, 10, 17 aprile dalle ore 15.00 alle 17.30
  • Loggia del Capitaniato, martedì 3, 10, 17 aprile e giovedì 5, 12, 19 aprile dalle ore 9.00 alle 12.30, sabato 7 e 14 aprile dalle ore 16.00 alle 18.30
  • Centro La Rondine, via Calvi 56, martedì 10 aprile  e giovedì 19 aprile dalle ore 15.00 alle 18.00
  • Club I Sempreverdi, via Istria 39, giovedì 12 aprile dalle ore 15.30 alle 17.30
  • Pro Loco Laghetto, via Lago d’Iseo 25, giovedì 5 aprile dalle ore 18.00 alle 19.00
  • Centro S. Bortolo, via Medici 91, mercoledì 11 aprile dalle ore 16.00 alle 17.00
  • Centro Anziani, via Colombo 7, giovedì 5 aprile dalle ore 15.30 alle 18.00
  • Centro Anziani, v.le S. Lazzaro 112, martedì 10 aprile dalle ore 15.30 alle 18.00

COSA SERVE PER VOTARE CON LA SCHEDA CARTACEA

  • codice fiscale
  • documento d’identità

PROGETTO CONDIVISO DA:
Rangers Rugby Vicenza – Welchair Basket – H81 ASD Onlus – ANIEP Onlus – AIAS S.Bortolo – Autismo Triveneto AISM – Asso.Ge.Vi – UILDM – UICI – AGENDO – ANFFAS – Genitori Primavera 85 – Insieme per l’integrazione – ASTER 3 – Annalisa Valentini


Poldo Carta, Vicepresidente della Rangers Rugby Vicenza illustra il sostegno della nostra Società al progetto HANDYAMO

La Libera Palestra del Retrone arriverà presto, così abbiamo pensato di ingrandirla e di rendere inclusivo un parco della Città di Vicenza.

Ancora non si sono viste le opere di inizio lavori del Bilancio Partecipativo 2017, relativo alla realizzazione della Libera Palestra del Retrone, ma il rugby crede che la fiducia e il sostegno siano proprie di ogni adepto, pertanto… abbiate fiducia, il progetto con qualche adattamento e qualche spostamento si farà!

Gli incontri avuti finora con Comune di Vicenza e progettisti incaricati non lasciano spazio a dubbi ed incertezze, solo che i tempi necessari per realizzare un’opera pubblica non sono pari alle aspettative di inizio raccolta voti. Nel corso del 2018 inizieranno i lavori, per concludersi probabilmente a primavera 2019, a meno di avere un inverno favorevole che consenta di concludere tutto entro l’anno.

Con queste premesse non era facile pensare ad una seconda raccolta voti, ad un ulteriore progetto visto che comunque la grande area verde limitrofa ai nostri impianti di via Baracca rimarrà senza destinazione d’uso, trovando lo stesso entusiasmo dello scorso anno.

Una cosa mi era rimasta però in sospeso, un interrogativo che mi era stato posto a progetto approvato. Sarà accessibile alle persone con disabilità? Ora non è una questione di rampe o simili accorgimenti, accessibile vuol dire utilizzabile, non che puoi guardarlo da vicino, e gli amici del rugby in carrozzina hanno già dato ampia dimostrazione di cosa possono e vogliono fare. Vogliono far parte della Società Rugby Vicenza, condividere la nostra club house, le nostre partite, avere un allenatore per migliorare la tattica, e perché no, magari fare partite sulla piastra polifunzionale prevista in palestra.

E gli attrezzi ginnici? Pensate che loro non si allenino fisicamente per sostenere le fatiche quotidiane che devono affrontare? Nel nuovo progetto trova spazio una piazzola in più della palestra, tra le altre, con attrezzi specifici e accessibili, e un parcheggio dedicato a chi deve aprire una portiera, scaricare la carrozzina e salirci su, che questo fanno quando devono andare in qualche posto.

Il progetto a questo punto è diventato più ampio, entrando in contatto con tante società di volontariato scopri che le diverse disabilità coinvolgono tante persone e tanti bambini e le loro famiglie. Lo scorso anno era stato presentato un progetto per riadattare un parco giochi con gli stessi principi, rendendolo inclusivo e aperto veramente a tutti.

Abbiamo messo assieme le due cose, il progetto è targato HANDYAMO, Giovanni ha messo insieme la documentazione, Davide ha fatto il logo, il progetto è stato ammesso con il numero DIECI. Un numero per noi importante!Poldo Carta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: