SEGUICI SUI SOCIAL

Vittoria al cardiopalmo per la Rangers Rugby Vicenza

I Rangers liquidano la pratica Cus Genova vincendo per 22-20 dopo una gara equilibrata e dal risultato altalenante, condita da un finale al cardiopalmo. Come domenica scorsa contro il Gran Sasso, decide a tre minuti dal termine un piazzato di Strumpher. A determinare la vittoria dei biancorossi, inoltre, l’errore dalla piazzola di Pescetto che in caso di realizzazione avrebbe ribaltato il risultato a tempo scaduto. I biancorossi guadagnano così quattro punti portandosi in seconda posizione, insieme al Valsugana, a due lunghezze dal Gran Sasso che conduce a quota 16 punti. A sbloccare il risultato è il Cus Genova al 3’ con il calcio di Pescetto. Al 4’ e al 10’ Strumpher prima regola i conti e poi porta avanti il Vicenza sempre dalla piazzola. Al 27’ la prima meta della partita la siglano gli ospiti con Salerno che si invola sulla destra e deposita l’ovale. Pescetto trasforma. I Rangers non stanno a guardare e al 35’ sfruttano tutta la potenza della loro mischia per andare in meta con Tonello: è l’11-10. Al 39’ Strumpher è autore di un altro calcio piazzato. Il primo tempo si chiude quindi sul 14-10. Nella ripresa i biancorossi partono con il turbo, mettendo nel sacco la seconda meta con l’incursione sulla sinistra di De Toni. Al 21’ Pescetto accorcia le distanze dalla piazzola. Al 29’ il sorpasso genovese: la squadra di Tedone sfonda la retroguardia avversaria sulla destra con Datti che schiaccia la palla oltre la fatidica linea. Pescetto non sbaglia la trasformazione: 20-19 per il Cus. Al 37’ il talento sudafricano del Vicenza Strumpher toglie le castagne dal fuoco con un calcio di non facile esecuzione: è il 22-20 che chiude i conti. Domenica prossima i Rangers osserveranno il loro turno di riposo. Una buona occasione per recuperare gli indisponibili, come capitan Doglioli e Torregiani, e ricaricare le batterie.  Foto di David Cecchinato

Dagli spogliatoi

Dopo un finale palpitante, al triplice fischio dell’arbitro in casa Rangers viene tirato un respiro di sollievo collettivo seguito da un grido liberatorio, di gioia. La soddisfazione per la vittoria ottenuta si comprende facilmente nelle parole del tecnico biancorosso, Roberto Rampazzo: “Sono contento dei miei ragazzi. Hanno fatto una buona prova, riuscendo a giocare una partita di grande intensità nonostante le assenze importanti di alcuni nostri titolari. Adesso speriamo di essere a breve tutti fisicamente a posto in modo da vincere in modo meno sofferto, più sereno”. Il direttore sportivo Max Tonello afferma: “Sono soddisfatto per la vittoria ottenuta anche se potevamo chiudere la partita prima. Abbiamo affrontato una formazione con una mischia molto tecnica che ci ha messo in difficoltà. Ogni domenica giochiamo contro squadre forti che qui da noi danno il tutto per tutto perché sanno che il nostro è un terreno difficile. Dobbiamo migliorare un po’ nella consapevolezza ma nel complesso direi che siamo sulla strada giusta”. Il Vicenza, dopo il turno di riposo, affronterà in casa il Benevento.

Alessandro Benigno

 

galleria

Serie A2, risultati quarta giornata:
Cus Torino – Valsugana 11 – 16
Alghero – Cus Perugia 21 – 16
Prato Sesto – Gran Sasso 18 – 20 Rangers Vicenza – Cus Genova 22 – 20
Benevento – Capoterra 19 – 21
Riposa: Amatori Badia

Classifica: Gran Sasso punti 16; Rangers Vicenza e Valsugana 14; Cus Genova 11; Capoterra 10;  Cus Torino 8; Prato Sesto 6; Benevento e Cus Perugia 5; Alghero 4; Amatori Badia 2.
(Amatori Rugby Alghero 4 punti di penalizzazione per mancata partecipazione all’attività obbligatoria Under 14).

Prossimo turno (domenica 3 novembre 2013):
Capoterra – Prato Sesto;  Valsugana – Cus Perugia; Cus Genova – Alghero; Gran Sasso – Cus Torino; Benevento – Badia. Riposa: Rangers Vicenza

TAG

,

Popolari

Merchandising

Scopri tutta la collezione ufficiale del merchandising della Rangers Rugby Vicenza

Categorie