Rangers Rugby Vicenza

Serie A: Rangers a pochi centimetri dalla vittoria con la Tarvisium

Mirko Zanconato

Nell’ultima giornata del girone di andata, la Rangers Rugby Vicenza ha sfidato la Tarvisium per un classico della Serie A italiana. Sul perfetto manto erboso della Rugby Arena le due squadre hanno dato vita ad un match molto intenso, ricco di mete ed incerto fino a pochi secondi dalla fine.

I biancorossi, costretti ancora a stravolgere la terza linea per l’indisponibilità di Capitan Torreggiani ai box per un fastidio al ginocchio, partono bene e costringono al fallo Tarvisium, all’interno dei 22 metri ospiti. Mercerat preciso come sempre trova i pali per il primo vantaggio Rangers 3-0. Vicenza vuole giocaresenza troppi timori, osando molto con la continuità diretta del pallone, trovando però molti errori di handling e passaggi poco precisi dentro alla difesa. Tarvisium gioca di rimessa e macina metri in avanzamento ed alla prima incursione in casa vicentina trova la meta che grazie alla trasformazione porta gli ospiti in vantaggio 3-7. Vicenza non sembra subire il colpo e riparte con grande grinta verso la metà campo avversaria. Tarvisium è ancora una volta fallosa e Pedro Mercerat è abile nel centrare ancora i pali da calcio di punizione per il 6-7. Vicenza continua ad attaccare, ma ancora una volta è un in-avanti a dare il via all’azione trevigiana, con il calcio lungo che porta l’ala ospite ed il mediano vicentino Francescato a sprintare in area di meta alla caccia del pallone. I due giocatori arrivano alla pari, dalle tribune sembra netto il tocco vicentino che vorrebbe dire ripresa dai 22 metri, non sono dello stesso avviso il Direttore di gara e l’assistente che giudicano invece il primo tocco dell’ala della Tarvisium che equivale alla seconda marcatura pesante per gli ospiti. Da posizione angolata arriva anche la trasformazione per il 6-14. I biancorossi sono scossi, la qualità dei placcaggi e dei riposizionamenti non sono all’altezza, Tarvisium comanda le operazioni e con buone mani in cinque minuti confeziona la terza e la quarta marcatura che fanno scappare via gli ospiti nel punteggio, seppur con una scarsa precisione nelle conversioni, ed il punto bonus offensivo già in saccoccia: al 35′ Tarvisium è avanti 24-9. Dopo questo uno-due micidiale, Vicenza prova a rilanciarsi in avanti alla ricerca del primo sigillo della gara. L’occasione per Vicenza arriva proprio attorno al 40′, Ceccato arriva in area di meta ma non riesce a schiacciare. Si riparte con una mischia per Vicenza, ma la buona difesa ospite ed ancora un eccesso di foga dei biancorossi impediscono di andare al riposo con un punteggio più vicino a quanto visto in campo.

La seconda frazione vede un ritmo più basso rispetto al primo tempo, Tarvisium forte delle quattro mete è in controllo e Vicenza sembra aver dato per scontato l’esito del match. Sebbene Vicenza alzi la qualità difensiva, il terzo quarto di gara vede entrambe le squadre giocare sulla metà campo, senza troppa convinzione di riaprire o chiudere il match. Con 18 punti di vantaggio, e solo venti minuti da giocare, il doppio break comincia ad essere difficile da colmare per i biancorossi. Vicenza comunque ci prova, i rincalzi dalle panchine abbassano leggermente la qualità degli ospiti. Da rimessa laterale, il carretto biancorosso avanza alla grande, le successive fasi portano Meneguzzo, oggi Capitano, a marcare la meta della riscossa, grazie anche a Mercerat che continua il suo percorso netto al piede: 13-24 e Vicenza che comincia a crederci. Arrivano le forze fresche anche per Vicenza, che con una nuova consapevolezza attacca. È ancora la maul avanzante a dare l’abbrivio giusto ai biancorossi, il pick-and-go è abrasivo, Cesaro trova il varco giusto per la seconda meta di giornata, Pedro completa il suo 4/$ al piede per il 20-24 che porta vicinissime le due squadre e riapre completamente il match a pochi minuti dal termine. L’inerzia della gara è dalla parte di Vicenza. Nemmeno il tempo di rifiatare che Vicenza è ancora a pochi metri dalla meta ospite. Tarvisium difende con i denti, non lascia alcuno spazio, Vicenza le prova tutte, soprattutto con il pacchetto della mischia, alla ricerca dei centimetri mancanti per il sorpasso definitivo, ma niente da fare, su un bell’angolo di Cielo in arrivo dalle retrovie, il pallone cambia possesso e Tarvisium si salva.

Finisce 20-24, Vicenza ottiene un punto di bonus con la seconda forza del campionato, ma c’è sicuramente qualche rimpianto per le occasioni mancate nei due finali di tempo e per le due facili mete concesse nel primo tempo che hanno consegnato la vittoria alla Tarvisium, nonostante una grande rimonta della Rangers, fermata a pochi passi dal completamento. Teniamoci stretto il punto difensivo, ma per proseguire in acque tranquille di classifica è necessario far valere ancora la legge della Rugby Arena, già a partire da domenica prossima, quando a Vicenza arriverà il Valsugana: altra sfida con i piani alti della graduatoria, altra sfida alla portata dei biancorossi. Forza Vicenza!

Tabellino

Vicenza, “Rugby Arena” – Domenica 12 gennaio 2020 – 9° giornata Serie A
Rangers Rugby Vicenza – Ruggers Tarvisium 20-24 (pt 6-24) mete 2-4
Marcatori: 3’ cp Mercerat (3-0); 12’ m Giabardo A. tr. Viotto (3-7); 15’ cp Mercerat (6-7); 20’ m Pastrello tr Viotto (6-14); 29’ m Giabardo G. (6-19); 35’ m Bordini (6-24) 22’ st m Meneguzzo tr Mercerat (13-24); 30’ st m Cesaro tr Mercerat (20-24).
Rangers Rugby Vicenza: Paluello (38’ st Gallinaro), Menegaldo, Herbert (8’ st Poletto), Meneguzzo, Cielo, Mercerat, Francescato, Piantella, Peron, Speggiorin, Wrubl (1’st Santinello), Trevisan, Furegon (25’st Messina), Cesaro (35’st Franchetti), Ceccato (29’st Cenghialta). A disposizione: Stanica, Boscolo.
All. Faggin – Boccalon
Ruggers Tarvisium: Giabardo Giovanni (21’st Biral), Marcaggi, Viotto, Bordini, Pastrello, Giabardo Antonio, Curtolo, Marcuz, Carraro, Amadio, Cincotto, Della Siega (16’ st Massolin), Naka (21’st Ros), Scanferlato (21’st Resenterra), Montivero (21’st Fagotto). A disposizione: Tonghini, Pirovano, Scarpa.
All. Dalla Nora
Arbitro: Andrea Spadoni (PD)
AA1: Rebuschi AA2: Lazzarini
Cartellini: –
Calciatori: Mercerat (Rangers Rugby Vicenza) 4/4; Viotto 2/4 (Ruggers Tarvisium).
Man Of The Match: Cielo (Rangers Rugby Vicenza)
Note: Giornata soleggiata, terreno in perfette condizioni, 300 spettatori.
Punti conquistati classifica: Rangers Rugby Vicenza 1, Ruggers Tarvisium 5.

Risultati 9° Giornata

Dopla Rugby Casale vs Valsugana Rugby Padova 22-27
Valpolicella Rugby vs Rugby Paese 21-24
Borsari Rugby Badia vs Verona Rugby 3-27
Argos Petrarca Rugby vs Rugby Udine Union FVG 24-11
Rangers Rugby Vicenza vs Ruggers Tarvisium 20-24

Classifica

Verona Rugby 43
uggers Tarvisium 32
Valsugana Rugby Padova 31
Argos Petrarca Rugby 25
Rangers Rugby Vicenza 20
Borsari Rugby Badia 19
Rugby Paese 14
Rugby Udine Union FVG 12
Dopla Rugby Casale 10
Valpolicella Rugby 9

Prossimo Turno 19 gennaio 2020

Rangers Rugby Vicenza vs Valsugana Rugby Padova
Borsari Rugby Badia vs Rugby Paese
Dopla Rugby Casale vs Valpolicella Rugby
Argos Petrarca Rugby vs Verona Rugby
Ruggers Tarvisium vs Rugby Udine Union FVG

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: