Rangers Rugby Vicenza

Under18: Rangers Rugby Vicenza squadra rivelazione del torneo, Casale si arrende

La formazione Under18 della Rangers Rugby Vicenza coglie un altro spettacolare successo, lanciandosi alla caccia del podio, obiettivo impensabile solamente poche settimane fa.

I biancorossi oggi affrontano una delle squadre dominatrici del girone – assieme al Villorba sicure entrambe di accedere alla fase finale per un posto nel girone Elite – decisi a continuare la striscia positiva che li ha portati dall’ultimo posto delle prime giornate fino a combattere il podio. La partita inizia puntuale, la concentrazione da entrambe le squadre è alta, lasciando presagire lo svolgimento di una bella partita. Al 4′ minuto Vicenza affonda per la prima volta. Da una maul nasce la prima meta dell’incontro, il nostro sniper Marco conclude la trasformazione tra i pali: 7-0. Si riparte con delle belle fasi del Casale che cerca di accorciare il punteggio, riuscendoci al 15′ con una bella azione alla mano sviluppata dal loro attacco dal lato destro fino al sinistro, il calcio non ha successo: 7-5. Dopo alcune fasi gli ospiti avrebbero l’opportunità di passare in vantaggio, la nostra difesa è ben messa in campo e concede solo una punizione che i trevigiani al 20′ realizzano, portando il risultato sul 7-8. Fase favorevole agli ospiti, con un secondo tentativo di penalty, che questa volta da appena fuori i 22 non trova la via dei pali. Nei minuti finali della prima parte di gara, l’equilibrio viene spezzato dalla seconda bella meta vicentina: con una bella azione alla mano i biancorossi rompono sul lato sinistro e schiacciano la palla in meta, arriva anche la trasformazione e punteggio che al termine del primo tempo dice 14-8.

Nei primissimi minuti della ripresa Vicenza non riesce a portare a casa i punti di due piazzati concessi per fallo degli ospiti e come si dice punti mangiati punti subiti. Al 5′ Casale si porta avanti con una meta trasformata, punteggio sul 14-15. Tutto da rifare, ma i ragazzi vogliono raggiungere la vittoria a tutti i costi e nelle fasi successive arriva altra bella meta biancorossa, questa volta non trasformata e contro sorpasso completato, 19-15. Le forze cominciano a mancare, i tecnici cominciano ad effettuare le sostituzioni necessarie. In campo torna l’equilibrio rendendo ancora più avvincente gara: ogni situazione potrebbe essere quella decisiva. L’equilibrio si interrompe a 5′ dal termine, gli avanti vicentini cercano con insistenza la meta della relativa tranquillità e del bonus: il nostro Piantella schiaccia in meta l’ovale portando così il punteggio oltre il break 24-15, il piazzato, seppur ben calciato, non trova il centro dei pali per un soffio. Minuti finali dove Vicenza resiste agli attacchi del Casale caratterizzati dal gioco alla mano sempre ben fatto e ordinato nelle sue fasi ma ben contrastato dalla difesa di casa che capitola solo a una manciata di secondi dal termine, arriva la terza meta e relativo piazzato per Casale che porta il risultato sul definitivo 24-22.

Il fischio finale scatena il tripudio di applausi da parte del folto pubblico, accorso oggi in buon numero al Gobbato per entrambe le formazioni. I nostri ragazzi hanno compiuto un’altra impresa che escono dal campo non solo a testa alta, ma ancora vincitori e protagonisti di un girone di ritorno che resterà nei ricordi di molti di noi. Una seconda parte di campionato dove si sono voluti rialzare da sconfitte immeritate, o ancor peggio regalate, dovute a fattori quali l’inesperienza di tanti ragazzi nuovi della categoria, o per infortuni a ripetizione che hanno ridotto sia il numero, ma soprattutto l’esperienza a disposizione della squadra. Questo non ha però impedito a Dodo e a Charlie di continuare nel loro programma, convinti che il gioco ed i risultati non avrebbero tardato ad arrivare e hanno avuto pienamente ragione, ricevendo i complimenti dal tecnico del FirstXV Cipriani per il lavoro svolto.

Ora la squadra è a soli due punti dalla coppia Udine/Mirano che occupa il terzo gradino del podio, sicura di un quinto posto che le va stretto per quello che si vede in campo. Siamo convinti che la squadra stia costruendo il suo futuro, le fondamenta sono solide e pronte per fornire ragazzi del 99′ alle categorie superiori e accogliere ragazzi del 2002 pronti per ricominciare a sognare. Domenica prossima ultima gara in terra Veneziana con il San Marco.

Formazione: Zambon, Zimello, Gallinaro, Lovato, Stella, Seraglio, Accursio, Zambonin, Franchetti (Cap.), Boschetto, Piantella, Menon, Carta, Cavazzola, Fantin. A disposizione: Fabris, Oliva Medin, Zampieri, Bruttomesso, Flaugnatti, Nikolla, Barbera.
Tecnico: Coppo.
Preparatore atletico: Forza Jacopo.
Accompagnatori: Tonello, Trentin, Menon.

Luciano Flaugnatti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: