Rangers Rugby Vicenza – Amatori Rugby Vicenza | Dal 1974 il Rugby a Vicenza

Under18 da favola, niente da fare per Udine, ora obiettivo Verona

Penultima partita di campionato dell’Under18 della Rangers Rugby Vicenza che sabato alle ore 18:00 affronta i pari età del Rugby Udine, una formazione in buona forma atletica che nelle ultime 6 giornate ha ottenuto 5 vittorie e una sola sconfitta a Verona, capolista del girone. La serata si presenta con una buona temperatura, campo in ottime condizioni solo un leggero vento trasversale al rettangolo di gioco risulterà fastidioso e con un pubblico numeroso ad assistere.

I nostri ragazzi sono consapevoli di questo avversario e all’avvio della partita notiamo una gran concentrazione per non incorrere a quanto successo la settimana scorsa. Dopo appena 2′ di gioco con una bella azione corale conquistiamo i primi punti con una nostra terza linea che presa palla dai 10 metri sfonda la difesa avversaria e schiaccia l’ovale in meta, 5-0 e sembra filare tutto per il meglio. Udine si sa è una formazione che non molla, nei minuti successivi cercano con insistenza i punti che potrebbero riaprire la partita e anche loro con un’azione corale sorprendo la nostra difesa marcando la meta e la trasformazione, passando così in vantaggio per 5-7 al 7′. I Rangers a questo punto hanno capito che non si ottiene vittoria se non la si conquista giocando come sanno e dal’11 minuto fino alla fine del primo tempo dominano l’incontro segnando altre 4 mete intervallate da un loro piazzato. Il punteggio alla fine del primo tempo è di 29-10 a nostro favore, vantaggio ottenuto sviluppando una bella pressione sulle palle d’incontro e conquistando molte touche.

Nel secondo tempo i nostri ragazzi entrano sempre con la giusta concentrazione, l’insegnamento da parte dei tecnici è di non abbassare la guardia per temere un ritorno dell’Udine, e infatti al 7′ realizziamo la sesta meta trasformata, portando il risultato sul 36-15. A questo punto il tecnico fa entrare i giocatori in panchina dando spazio e minuti di gioco a tutta la rosa. Nel rugby però insegnano di non mollare mai, ed è quello che l’Udine fa. I livelli in campo si equilibrano in tutti i reparti ed al triplice fischio finale subiamo il ritorno dei Friulani con due mete segnate rispettivamente al 22′ e 31′ contro un solo nostro calcio piazzato e portando il risultato sul 36-22. Questo nostro calo di tensione ha fatto crescere d’animo gli ospiti, che negli ultimi 20′ minuti della partita hanno dato il massimo ottenendo due mete che confermano il loro alto potenziale atletico e di gioco, confermando di essere la quarta forza del campionato.

Una partita che all’inizio poteva creare difficoltà è stata ben interpretata dai ragazzi e la vittoria non è stata mai messa in discussione, ma evitare i cali di tensione e il rimanere sempre in partita sono fondamentali per portare a casa vittorie. I ragazzi hanno affrontato questo campionato vincendo fino ad ora tutti gli incontri, tranne quello con la momentanea capolista Verona Rugby, in quella innevata partita persa in malo modo e con qualche rammarico.

Complimenti a tutti i ragazzi, ai tecnici, preparatori e alle famiglie che hanno degnamente supportato e che sono parte integrante di questo fantastico team. In questi pochi mesi è stata costruita una squadra degna di essere un’indiscussa protagonista di questo campionato e ci auguriamo dei prossimi che verranno, per far intendere a tutti che il settore giovanile Vicentino, guidato con grande motivazione e competenza, potrà competere con le formazioni più blasonate del territorio veneto e non solo.

Ora un paio di settimane di pausa prima dell’ultima partita di campionato a Verona, nella quale sarà stabilita la squadra vincitrice di questo girone, una sfida da alti contenuti tecnici e morali, nella consapevolezza che entrambe le formazioni sono già qualificate alla fase playoff, nel quale la vincitrice accederà direttamente al girone Elite della prossima stagione.

Un ringraziamento a Luciano Peretti e alle mamme per la riuscita del terzo tempo, un sorridente momento dovuto solo e sempre a loro.

Formazione scesa in campo:
Seraglio, Corte, Pomi, Gallinaro (V.C.), Coulibaly, Camponogara, Accursio, Belluomini (C), Zonato, Fantin, Zambonin, Menon, Carta, Franchetti, Franceschetto. In Panchina: Salviati, Zampieri, Simini, Flaugnatti, Lind, Gulberti.
Tecnici: Meneghello, Sandon.
Preparatore Atletico: Forza Jacopo.
Dirigenti: Figatti, Menon, Belluomini, Flaugnatti.

Luciano Flaugnatti