Rangers Rugby Vicenza

Under 23 gir. 2. Epica giornata di rugby d’antan al Gobbato. Con orgoglio e carattere la spuntano i biancorossi……..dal nostro inviato

Rangers Rugby Vicenza vs Cus Verona Rugby  10 – 3 (pt. 10 – 3)

La partita comincia regolarmente alle ore 13, e da subito Verona prova a mettere pressione, Vicenza  si difende con buon ordine e all’11′ guadagna una di punizione  in posizione  favorevole, un paio di :”calcia ! “ urlati dalla panchina, convincono i giocatori  e arrivano i primi 3 punti. Al 16′ la situazione si ripropone a parti invertite e siamo sul 3 a 3. All’occasione successiva Vicenza prova ancora a calciare ma non va e allora al 27′ dopo una bella azione insistita con più fasi arriva la meta per il Vicenza depositata da Meneghello  e successivamente trasformata  chiude la questione del punteggio che non cambierà più.  Finita la questione delle segnature comincia la vera partita con un assedio dei veronesi , ben rintuzzato, e al 34′ arriva  il primo cartellino giallo che sospende dal gioco Stevanovic per i canonici  10 minuti. All’inizio del secondo tempo il Cus Verona prova da subito la via della meta ma un avanti sventa il pericolo,  al 4′ minuto rientra Stevanovic, e viene fatta la prima sostituzione: entra Ferrari ed esce Capasso. Il fango e la fatica cominciano a fare effetto e la partita diventa  nervosa, in particolare si mettono in evidenza i veronesi che sembrano affondare i contrasti a volte oltre al lecito. Al 15′ altre due sostituzione per il Rangers,  escono Guerra e Lucchin, che vengono sostituiti da Zoso e Gastaldo. Al 20′ un fallo stupido e pericoloso da parte del Cus nei confronti di Ferrari, viene punito con un giallo, forse il fallo avrebbe  potuto essere sanzionato con l’espulsione . Verona effettua due sostituzioni. Da questo momento  esce tutto il carattere dei vicentini, che sono chiamati a una grande prova difensiva senza cadere nelle provocazioni  spesso intenzionali messe in atto dai veronesi. Al 22′ non centra i pali un calcio di punizione per il Vicenza. Al 29′ esce Meneghello ed entra Gallato. Al 30′ rientra il giocatore veronese sanzionato. Verona si installa nei 10 metri del Vicenza e da tutto per cercare  la via della meta, ma non c’è modo di passare oggi. Nelle ultime e concitate fasi, l’arbitro mostra per 3 volte il cartellino giallo a 3 giocatori biancorossi: 35′ Ferrari, 39′ Bertazzo, 40′ Gallato.  In obbedienza agli incitamenti dagli spalti non passa nessuno e il risultato non cambia. La cronaca, non può descrivere la partita, che ha saputo premiare i pochi e fortunati spettatori  con una bella prestazione di carattere.

Rangers Rugby Vicenza: Savio, Nichols (Vice capitano), Peruffo, Lucchin, Gallo, Simioni, Bertazzo, De Blasio (Capitano), Todesco, Meneghello, Stevanovic, Folco, Guerra, Capasso, Bertuzzo.
A disposizione: Ferrari, Zoso, Cocco, Nalesso, Gastaldo, Gallato.
Allenatore: Rossato Sergio
Assistente: Poggetta Antonio

Marcature: p.t. 11′ c.p. Savio; 16′ c.p. Cus Verona; 27′ meta Meneghello trasf. Savio

Mans of the Match: Rugby Vicenza (tutto il collettivo)

Arbitro: Sig. D’Ambrosio Federico

Cartellini:  34′ giallo a Stevanovic; 60′ giallo Cus Verona; 75′ giallo a Ferrari, 79′ giallo a  Bertazzo , 80′ giallo a Gallato. 

Note: Tempo coperto, pioggia leggera, campo in pessime .condizioni, spettatori c.a 40

2 Commenti

  1. Stefano Brutto

    23/01/2013 at 23:09

    Bravi ragazzi
    E le foto sono spettacolari !!

  2. Stefano Brutto

    23/01/2013 at 23:09

    Bravi ragazzi
    E le foto sono spettacolari !!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *