Rangers Rugby Vicenza

Under 20. Successo dei biancorossi nella prima giornata della Coppa Primaverile. Dal nostro inviato……..

Rangers Rugby Vicenza vs Rugby Bassano 19 -12 (p.t. 22 – 7)

Prima partita del girone primaverile della nostra under 20 contro il Bassano, che per la prima volta calcava ammirato il fondo erboso dell’impianto Comunale Francesco Baracca, verde, perfetto, pareva quasi profumato……Solita formazione per il Vicenza, con l’aggiunta di qualche elemento del ’94, che avrebbe dovuto aumentarne il peso della formazione, ma nella sostanza solo Leonardo Faggionato ha portato anche questa dote, mentre l’altro innesto Antony Cocco eccelle in coraggio e velocità, più che per corporatura e peso. La giornata, iniziata con una modesta pioggia,  si è velocemente girata al bello, concedendo sia una gran vista del circondario collinare, sia una temperatura primaverile che ha concesso di dare il massimo alle due formazioni. Anche il Bassano portava in campo una formazione in parte modificata, da quella incontrata durante l’anno in campionato, con qualche giocatore ben dimensionato, come Alberto Siviero, seconda linea di almeno 110 kg e che superava abbondantemente l’1,90 di altezza o il loro 15 Marco Serraiotto, veloce reattivo, già ben strutturato fisicamente, anche se la vera forza era il loro 1° centro Nicola Zanon, vera forza della natura, nonostante l’anno di nascita (’96), davvero straordinario nelle linee di corsa e nella potenza. Di fondo tra il Bassano e il Vicenza c’è un’atavica rivalità sportiva, ma sempre corretta e davvero stimolante, sia tra i ragazzi, sia tra gli allenatori, che sfocia ad ogni fine incontro, in fattive chiacchierate davanti ad una birra. La partita inizia sotto la conduzione del Sig. Matteo Ballo, capace direttore di gara, che ha ben gestito le due formazioni, mai tra loro in contestazione, nonostante l’agonismo che le due squadre ponevano tra loro. L’incontro inizia con una grande pressione del Vicenza che fin dal calcio di inizio, costringe il Bassano all’interno dei propri 22 metri, impegnando al massimo la difesa che al 6′ perde per infortunio al naso un giocatore. La pressione del Vicenza fa commettere i primi falli, che Camerra al 9′ calcia in mezzo ai pali: Vicenza 3 Bassano 0. Passano solamente due minuti e Antonello imboccato da un’ariosa azione dei 3/4, vola in meta e Camerra Trasforma: 10 – 0. E’ ancora il Vicenza che continua a spingere, e costruisce con la mischia l’avvicinamento alla linea di meta, fino poi a sfociare in un movimento di inserimento ancora di Antonello, che al 19′ prende un bel canale costruito da Ferrari e porta nuovamente la palla in meta: Camerra trasforma 17 – 0. Il Vicenza è davvero ispirato e costruisce gioco sia da mischia che da touche ed è proprio da una serie di percussioni, che al 19′ ad andare in meta questa volta è Ferrari. Unico calcio, a parte un tentativo di drop, che Camerra non riesce a trasformare su tutto l’incontro, davvero bravo! Vicenza 22 Bassano 0. Al 23′ esce Trentin, reduce da una caduta in “vespa” del giorno prima. Gomiti e anca grattugiati modello GRANA PADANO, gli hanno concesso tregua per 20 minuti, in verità giocati alla grande. Proprio come da tempo predichiamo: ” ne hai per 20 minuti, bene! Dai tutto e poi vieni sostituito ….” e così è stato, con l’ingresso di Giazzon. Il Bassano è ovviamente frastornato, ma mai rinunciatario e, in un evitabile calo di tensione agonistica del Vicenza, al 35′ mette a segno la sua prima meta, successivamente trasformata: Vicenza 22, Bassano 7. Si va a riposo e raccomandiamo ai nostri ragazzi, di non cedere in concentrazione, cosa già successa l’anno scorso proprio con il Bassano, dove avevamo chiuso il primo tempo sul 29 a 3 e siamo riusciti a perdere 30 a 29….. La concentrazione deve essere sempre al massimo, ma in particolar modo nelle partite che iniziano in discesa. L’assetto della squadra resta lo stesso, poi al 38′ iniziano le prime sostituzioni, Tonello per risentimento alla coscia con Cocco e al 49′ Crisci con Cossalter. Le squadre sembrano più equilibrate, ma un leggero calo di energia del Vicenza, consente al Bassano di replicare e al 55′ va in meta, poi non trasformata. 22 – 12. Il Vicenza spreca molto e in più occasioni, per una sorta di “egoismo” da meta, non vengono chiuse alcune azioni, che avrebbero certamente portato a diverso risultato se eseguite con la stessa coralità del primo tempo. Al 60′ esce Faggionato, con qualche crampo, ma autore di una generosa prestazione ed entra Topppan. Passano altri quattro minuti e al 64′ il Vicenza, irrompe ancora in meta sempre con il solito Antonello, che recuperando un bel calcio al volo di Camerra, deposita la palla tra i pali. Camerra trasforma ancora portando il risultato finale sul 29 a 12. Nei minuti successivi vengono fatti gli ultimi cambi, con l’uscita si Speggiorin, Maronato, Biasolo e l’ingresso di Zazzaron, Zambonin e Trapani. Bel Vicenza, straripante e aggressivo nel primo tempo, un po’ deconcentrato o stanco forse per il caldo nella prima parte del secondo tempo, ma sempre poi reattivo e non subente. MAN OF THE MATCH Alberto Antonello, non solo per le tre mete portate a temine oggi, ma per la presenza nelle ruck, per la serie di penetrazioni e per alcune belle prese al volo su calcio di liberazione avversario. Tra due settimane incontreremo il Rovigo e l’ordine di scuderia è di mettere un po’ d’ordine in mischia nelle prime linee e sistemare la linea di corsa delle terze, poco utilizzate questa domenica. Come si può intuire non ci si deve fermare mai….. Il Rovigo ha perso di poco contro il RAV, ma ogni partita è una storia a sé, in particolar modo se la devi giocare sul campo avversario e a Rovigo….. 

Rangers Rugby Vicenza: 15 Camerra G., 14 Biasolo A. (65’ Trapani F.), 13 Antonello A., 12 Andriollo T., 11 Tonello P. (38′ Cocco A.), 10 Ferrari L., 9 Maronato G. (65′ Zambonin), 8 Faggionato (60′ Toppan M.), 7 Crisci R. (49′ Cossalter N.), 5 Peron M., 4 Speggiorin F. (65’ Zazzaron F.), Messina R., 2 Filippozzi M., 1 Trentin A. (23′ Giazzon S.)
A diposizione:
Allenatori: Massimo Tonello
Assistenti: Maurizio Mietto

Rugby Bassano: Serraiotto, Visentin, Poli, Zanon, Protopop, Stella, Zonta, Ganassin, Whitehead, Squarci, Siviero, Zanetti, Pellizzari, Dalla Palma, Caron;
A disposizione: Marchesan, Bordin, Zalunardo, Stragliotto, Marchetti.

Marcatori: Primo tempo: 9′ c. p . Camerra (3-0); 11′ Meta di Antonello Trasf. Camerra (10 – 0); 14′ Meta di Antonello Trasf. Camerra (17 – 0); 19′ Meta di Ferrari Non Trasf. Camerra (22 – 0); 35′ Meta del Bassano trasformata (22 – 7) Secondo tempo: 55′ meta del Bassano non trasf. (22-12); 64′ Meta di Antonello Trasf. Camerra (29-12)

Arbitro: Ballo Matteo

CARTELLINI: Nessuno

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *