Rangers Rugby Vicenza

Under 20. Con volontà e determinazione un rabberciato Rangers Vicenza ha la meglio sui più fisici trevigiani…………dal nostro inviato

Rangers Rugby Vicenza vs Rugby Casale 14 – 10  (p.t. 8-5)

Una domenica di sole? Strano per lo Stadio Comunale di Via Baracca, che con il suo straordinario fondo erboso, non ha subito gli accadimenti meteorologici della settimana, concedendo ad ambo le squadre la possibilità di un buon gioco alla mano, che ha certamente aiutato la nostra under 20, che a fronte di un’armata di “armadi fisici”, è uscita vincente dell’incontro. Pur con grande fatica ed impegno, il Vicenza ha domato il Casale Rugby, formazione posizionata al secondo posto di questo campionato, che oltre alla straordinaria fisicità è squadra veloce e che gioca davvero bene e, solo una prestazione eccezionale dei nostri ragazzi, poteva averne la meglio. Non so se avrei scritto la stessa cosa, nel caso in cui l’incontro si fosse svolto al Gobbato, che pur se con il cuor è la nostra casa, su quel fondo avremmo certamente patito molto di più la “grandezza” dei nostri avversari e  forse il punteggio finale sarebbe stato diverso…..La musica del venerdì non cambia mai, le stesse note stonate che mi comunicano l’assenza di altri 2 trequarti, per piccolo intervento uno e per febbre l’altro. La mischia perde Messina per impegni famigliari e ovviamente alla domenica mattina, mi arriva con un sms che Babbolin, altro pilone, ha 39.5 di febbre. Bacchetta magica alla mano si reinventa la formazione, già rimaneggiata alla grande e appaiono due new entry, Cingano e Nascondi che per inesperienza fisica e di gioco ci accompagneranno solamente in panchina, ma alla fine grazie a loro siamo in campo in 22. Abbiamo 11 atleti assenti: 4 infortuni, 3 per post operatori, 3 malattia ed 1 impegni famigliari…. Non male, ho acquistato da Lourdes, via internet, alcune confezioni di acqua….Giornata calda e, per effetto della pioggia caduta nei giorni precedenti, dal manto erboso scaldato dal sole, si alza una cappa di umidità che fa volar via già in fase di riscaldamento, le prime mutine termiche. Inizia la partita con il Vicenza subito elettrico, a cui abbiamo raccomandato di usare la velocità su tutto, dal recupero della palla, dall’essere i primi a fare pulizia sui raggruppamenti, a distribuire sui trequarti, proprio per evitare la fisicità, ma non solo della mischia, perchè tra i due reparti, in verità, non vi è molta differenza di peso e dimensione. Gli ordini di scuderia vengono immediatamente messi in pratica e la palla viaggia veramente veloce, e dopo 8 minuti di buona pressione, da un’azione innescata centralmente, Camerra passato per l’occasione estremo, si inserisce e va in meta in bandierina. Prova poi la difficile trasformazione, ma la palla esce se pur di poco: 5-0. Le squadre si affrontano con bella velocità ed il Casale, appare squadra organizzata, con le idee molto chiare ed infatti, al 15′ su di una bella azione di mischia, creano una maul avanzante e vanno in meta, successivamente non trasformata: 5-5. La voglia di superare l’avversario nelle fasi di gioco e molta e da una serie di falli, al 20′ veniamo premiati da un calcio di punizione, che Camerra, in buona giornata balistica, trasforma: 8-5. E’ ancora Camerra che al 24′ per una punizione concessa su di un ulteriore fuorigioco del Casale, ha la possibilità di cambiare il risultato, ma mette la palla appena a lato del palo destro. Al 28′ viene sostituto per infortunio Speggiorin, e senza particolari eventi finisce il primo tempo. Il vantaggio  è modesto e il Casale autore di molti errori alla mano o di troppi egoismi individuali non riesce a sfondare l’arcigna difesa Vicentina, rea di qualche salita difensiva approssimata, ma poi sempre risolta. Sostituiamo al 39′ Toppan che risente ancora della distorsione alla caviglia e entra Antoniazzi. Il secondo tempo non cambia, il Casale si ostina a cercare delle penetrazioni di singoli, che poi per il mantenimento a terra dopo il placcaggio, diventano dei “tenuti” o il Vicenza a sua volta viene punito per non aver lasciato il placcato e al 55′ il Casale al 59′ il Vicenza non trasformano due calci di punizione a loro favore. Il Vicenza cala un po’ e l’intensità e la maggiore fisicità del Casale si fa sentire nell’occupazione del campo biancorossa, che comunque mantiene sempre alta l’intensità difensiva ed è proprio in un calcio di liberazione e successivo placcaggio con un tenuto a terra, che Camerra, autore di tutti i punti del Vicenza, al 61′ calcia molto bene e porta il punteggio sul 11 a 5 ed successivamente al 65′, mette gli ultimi tre punti fissando il nostro punteggio sul 14 a 5. A 2 minuti dalla fine viene espulso Dal Martello reo di aver afferrato la maglia dell’avversario in fase di placcaggio, considerato pericoloso. A quel punto il Vicenza aveva veramente dato tutto e di più e allo scadere del 70′, subiamo una meta di maul, uguale a quella del primo tempo Il Casale non trasforma e porta il risultato finale sul 14 a 10. Bella prova di carattere dei nostri ragazzi che nonostante l’inferiorità fisica hanno sempre saputo tener testa ai loro avversari, come ripeto gran bella squadra. Alla fine si era indecisi per il MAN OF THE MATCH, sia Ferrari, sia Maronato sono stati autori di una prestazione davvero buona, ma la squadra ha votato Ferrari che per un solo punto si porta a casa il PREMIO CUEVA. Oggi giornata di soddisfazione per ambo i reparti, autori di una grande partita difensiva, ma forse la parte più interessante è legata alla gestione della partita, alla serenità mantenuta per tutta la durata dell’incontro, dimostrazione di crescita e maturità nella consapevolezza dei propri mezzi. Bravi ragazzi e domenica prossima il temibile CUS VERONA, primi in classifica …. cercheremo di fare una seconda grande impresa….

Rangers Rugby Vicenza: 15 Camerra G., 14 Biasolo A., 13 Padovan A., 12 Dal Martello A., 11 Tonello P. , 10 Ferrari L., 9 Maronato G., 8 Mietto B., 7 Cossalter N., 6 Crisci R., Candiago L., 4 Speggiorin F. (28’ Zazzaron F.), 3 Amankwaah F. , Toppan M. (39′ Antoniazzi A.), 1 Trentin A.
A diposizione: Maculan M., Cingano M., Nascondi M., Zambonin A., Filippozzi M.
Allenatori: Massimo Tonello
Assistenti: Maurizio Mieto

Rugby Casale: Non Pervenuta 

Marcatori: Primo tempo: 8′ Camerra non trasf. (5-0); 15’ meta Casale non trasf. (5- 5); 20′ C.P. Camerra trasf. (8-5) Secondo tempo: 61′ C.P. Camerra tras. (11-5), 65′ C.P. Camerra tras. (14-5) 70′ meta del Casale non trasf. (14-10);

Arbitro: Lavezzo Emanuele

CARTELLINI: 68′ Dal Martello GIALLO

MAN OF THE MATCH: Ferrari Ludovico

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *