Rangers Rugby Vicenza

Under 16. Continua la striscia vincente nella Coppa CRV. Battuto anche il Cus Verona …dal nostro inviato.

Coppa CRV
Rangers Rugby Vicenza vs Cus Verona Rugby 43 – 19 (p.t. 31 – 7)

Partita difficile per il Vicenza oggi al Gobbato, arriva il Cus Verona che nella Coppa Primavera è primo in classifica a punteggio pieno; giornata fresca e soleggiata, vista spettacolare su Pasubio e Carega innevati e vento teso fanno pensare ad una giornata di fine marzo. Siamo curiosi di vedere se il Vicenza sarà in grado di continuare a giocare come le ultime partite anche con un avversario di livello superiore, i nostri dubbi iniziano a diradarsi già al 4’ minuto quando Cielo riceve bene la palla uscita dalla touche e va in meta in posizione centrale. Il Vicenza prevale nettamente nel controllo del campo e mette sotto pressione il Verona con placcaggi e difesa alta non permettendo la costruzione del gioco e rendendo difficile l’apertura della palla, anche la mischia dà il suo contributo e prevale negli ingaggi; al 12’ arriva la seconda meta con Toffanin che taglia la difesa avversaria centralmente e al 15’ dopo un paio di raggruppamenti la palla esce per Baggio che va in meta puntando dritto l’avversario, anche questa come le prime due viene trasformata dal piede di Cielo. Il Verona prova a riprendersi dalla partenza a razzo del Vicenza e al 21’ riesce a manovrare la palla sulla destra creando il sovrannumero giusto e trova la prima meta; è il momento migliore del Verona che prende coraggio e cerca di riaprire la partita, quasi ci riesce avvicinandosi alla seconda meta ma al 26’ le sue speranze naufragano su un passaggio errato intercettato da Sasso che si fa tutto il campo palla in mano e va a depositare la palla in mezzo ai pali, non è finita qui in chiusura di tempo al 30’ arriva anche la seconda meta di Cielo che taglia la difesa del Verona, troppa grazia! Primo tempo che si chiude sul 31 a 7 per il Vicenza. Secondo tempo che si apre con il Verona in avanti; al 3’ non riusciamo a placcare la loro terza linea che spinta dalla maul porta la palla in meta, poco dopo però preso dalla vis agonistica incorre nel giallo dell’arbitro. Primo cambio a 8’ per il Vicenza, esce Lo Presti per Giordino; la partita rimane sotto il controllo del Vicenza al 14’ dopo un’azione infinita durata quasi 5 minuti Toffanin dopo 2 veloci cambi di lato trova il varco giusto e va in meta; al 21’ il cartellino giallo arriva anche per il Vicenza, Boscolo in una mischia entra con un movimento scomposto che l’arbitro sanziona relegandolo a bordo campo. Altri cambi per il Vicenza, al 25’ esce Casarotto e Bruttomesso per Negurita e Corte; al 27’ il Verona segna la terza meta ma il Vicenza risponde prontamente proprio in chiusura con l’azione più bella dell’incontro, Baggio fa uscire la palla dalla mischia per Di Gioia, arriva velocissimo Boscolo che riceve il passaggio ravvicinato e taglia la difesa del Verona, applausi e finale di partita fissato sul 43 a 19. Buona prova del Vicenza che conferma i progressi delle ultime partite anche contro il Verona, al di là del punteggio netto si è visto prevalere il Vicenza sul piano del gioco e in particolare sul piano della reattività e aggressività doti che hanno creato diversi problemi  al Verona. Adesso rimane l’ultima partita del girone domenica prossima al campo di via Baracca contro il Mirano, se i nostri confermano quanto di buono hanno fatto vedere nei primi incontri potranno proseguire accedendo alle finali della Coppa Primavera.

Rangers Rugby Vicenza: Sasso, Maran Marco, Pomi, Cielo, Antonello Carlo, Boscolo, Lopresti, Baggio, Bruttomesso, Di Gioia, Giordino, Cominato, Casarotto, Zatton, Toffanin.
A disposizione: Belluomini, Vozzolo, Maran Matteo, Ballardin, Antonello Nicola, Corte, Negurita

Allenatori: Barbara Barban e Carlo Zambonin

Marcatori: Primo tempo:  4’ m. Cielo, tr.Cielo  (7-0); 12’ m. Toffanin, tr.Cielo (14-0); 15’ m. Baggio, tr.Cielo (21-0), 21’ m. Verona, tr. (21-7);  26’ m.Sasso (26-7); 30’ m. Cielo (31-7). Secondo tempo: 3’ m. Verona, tr. (31-14); 14’ m. Toffanin (36-14); 27’ m. Verona (36-19); 29’ m. Boscolo, tr. Cielo (43 -19).

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *