Rangers Rugby Vicenza

Under 16. C’è molto Vicenza Rugby sul torneo Milani conquistato dalla Selezione Veneto.

La Selezione del Comitato Regionale Veneto conquista la vittoria nel girone élite del torneo Aldo Milani giunto alla 39° edizione che si è svolto al Battaglini di Rovigo sabato 4 e domenica 5 Maggio; grande successo della manifestazione riservata agli under 16 che ha fatto arrivare squadre da tutta Italia e anche dall’estero e  che ha visto la squadre della Selezione Veneto vincere il girone élite nel quale erano iscritte compagini di grande prestigio quali la selezione Comitè d’Armagnac (Francia), i Buffalos (Città del capo – Sud Africa), Selezione CAL (Campania, Abruzzo, Lazio) e il Centro formazione Parma. Francesco Baggio e Prem Boscolo sono stati protagonisti in campo conquistandosi la fiducia del selezionatore Mattia Dolcetto e la ciliegina sulla torta è arrivata con la designazione di Prem quale migliore tre-quarti ala del torneo; grande soddisfazione per i ragazzi, per le loro famiglie che li hanno accompagnati in questo torneo e nelle fasi di preparazione, ma grande soddisfazione anche per tutto il movimento under 16 del Vicenza Rugby in quanto sappiamo che Filippo Cadorini senza l’infortunio sarebbe stato sicuramente  in campo e che Carlo Cielo insieme e Mattia Toffanin che hanno partecipato agli allenamenti della selezione, avrebbero sicuramente tenuto il campo allo stesso livello dei loro compagni. Francesco Baggio ha giocato quasi a “tempo pieno” segno di quanto Mattia Dolcetto ha creduto nelle sue doti utilizzandolo come seconda linea e flanker a seconda delle occasioni, lavoro non in primo piano il suo, sempre pronto a placcare, conquistare e difendere palloni, fermare gli avversari sulla linea di meta (a proposito … la selezione Veneto non ha subito nemmeno una meta in tutto il torneo!) ma anche lucido e concentrato mentalmente nel non cadere in falli e sanzioni che potevano compromettere il risultato della partita. Prem Boscolo schierato come estremo in qualche occasione è stato spostato anche in ala dando sfogo alle sue capacità tecniche e atletiche, seminando panico negli avversari con le sue fughe in avanti e le sue serpentine ubriacanti, bellissima la meta che ha realizzato nella partita contro il la Selezione CAL superando gli avversari con un calcetto in avanti riprendendo la palla al volo per poi depositarla in meta; grandi capacità dimostrate anche nel ruolo di estremo, caricato di responsabilità senza possibilità di sbagliare ha dimostrato grande sangue freddo e forza d’animo. Ma veniamo alle partite, si inizia sabato e subito all’esordio ci sono i vincitori della scorsa edizione i francesi del comitè d’Armagac in pratica la squadra dell’accademia; partono fortissimo i francesi ma i nostri li contengono a dovere e nel secondo tempo prevalgono trovando la meta che decide l’incontro che si conclude sul 8 a 0 per i nostri … come inizio niente male! Secondo incontro della giornata contro la Selezione CAL formazione molto fisica ma non abbastanza incisiva e tecnica per i nostri che prevalgono nettamente per 26 a 0, le sensazioni sono molto positive nessuno lo dice chiaramente ma si inizia a fare un pensierino alla finale. Secondo giorno prima partita contro il Centro formazione Parma che sabato era stato strapazzato 73 a 0 dai francesi, se qualcuno pensava ad una passeggiata si è sbagliato in campo sono tutt’altra squadra e danno da filo da torcere ai nostri tanto da conquistare 3 punti mandando a segno un calcio di punizione (gli unici punti subiti dal Veneto in tutto il torneo)  ma nel secondo tempo il Veneto prevale nettamente e chiude sul 26 a 3; l’ultima partita del girone è contro i Sudafricani del Buffalos bellissima squadra molto giovane e tecnica un piacere vederli giocare, incitarsi a vicenda prime delle mischie cantare insieme a fine partita  ma che paga in termini di peso e fisicità;  contro il nostri questa loro mancanza decide l’esito dell’incontro e la Selezione Veneto prevale nettamente per 24 a 0, è finale a punteggio pieno! Lunghe ore ci separano dalla finale fissata per le 16.15; il momento finalmente arriva, siamo in tribuna e la mente corre inevitabilmente alla finale del Topolino al Monigo stessa atmosfera e stesse sensazioni, ma quando le due squadre entrano in campo e l’altoparlante esclama “Signori in piedi, gli inni nazionali” è un colpo al cuore un’emozione fortissima vedere i nostri due ragazzi tenersi le il braccio sul petto stretti tra loro, comunque vada il momento più intenso della giornata; la finale è stata una battaglia aperta e leale, le partite dei tornei sono brevi e intense anche una singola meta può essere decisiva e i ragazzi lo sanno…  nessuno riesce a passare e alla fine saranno le occasioni sui calci quelle che potrebbero decidere le sorti dell’incontro uno per noi e due per i francesi ma nessuno di questi viene realizzato (l’ultimo per i francesi era proprio facile …..) si chiude sullo 0 a 0 qualcuno in tribuna dice che il regolamento prevede di vedere il punteggio, qualcuno gli scontri diretti … ma è solo quando l’altoparlante dà l’annuncio che la Selezione Veneto risulta la prima classificata che parte la festa e i ragazzi esultano e cercano di lanciare in aria Mattia Dolcetto, riuscendoci solo in parte. Ma non è ancora finita, l’ultima sorpresa arriva al momento delle premiazione quando viene annunciato il vincitore del trofeo Andrea Dal Martello per la miglior tre-quarti ala “Assegnato al numero quindici della selezione Veneto, Boscolo ….. scusate non abbiamo il nome ….” momento di panico risolto brillantemente dalla mamma in tribuna che si alza in piedi e urla “Prem …. Si chiama Prem” problema risolto! Uno dei pochi di una organizzazione praticamente perfetta.

39^ Torneo Aldo Milani
Finale: Centro Formazione Reggio Modena – Benevento 10-5
Classifica: 1° Centro formazione Reggio Modena, 2° Rugby Benevento, 3° Selezione Friuli, 4° Cus Roma, 5° Asr Milano, 6° Ruggers Tarvisium, 7° Rugby Paese, 8° Selezione Adige, 9° Genova Rugby, 10° Oderzo, 11° Appia Roma, 12° Rugby Mirano, 13° Sel. Dolomiti, 14° Roccia Rubano, 15° Monti Rugby Rovigo Jr, 16° Canguri Pesaro, 17° San Mauro Torinese.

Torneo d’Elite
Finale: Selezione Veneto – Comitè d’Armagnac 0-0
Classifica: 1° Selezione Veneto, 2° Comitè d’Armagnac, 3° Buffalos, 4° Selezione Cal, 5° Centro formazione Parma.

Premi individuali
27^ Targa Vittorio Bordon (Biso) alla squadra vincitrice del Trofeo Aldo Milani: Centro di formazione Reggio Modena
19^ Targa Stefano Casotti alla società che ha realizzato la meta di miglior qualità tecnica: Buffalos
16° Trofeo Fair Play Panathlon alla squadra che s’è distinta per un gesto miglior appunto del miglior fair-play: Ruggers Tarvisium
14^ Targa Paolo Cesaro al miglior numero 8 del torneo: Raffaele Monetti del Rugby Benevento
13° Trofeo Andrea Dal Martello alla miglior tre-quarti ala: l’estremo Boscolo della Sel. Veneto
9° Trofeo Felci d’Oro alla squadra miglior realizzatrice: Comitè d’Armagnac
5^ Targa Ciar al giocatore più giovane del torneo: Bertasi Anotoli della Monti Junior Rovigo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *