Rangers Rugby Vicenza – Amatori Rugby Vicenza | Dal 1974 il Rugby a Vicenza

Under 14. Eccellente prestazione della nostra under 14 al Torneo Petrarca

Edamo Mattiello

Secondo torneo programmato dalla Società e ancora i nostri ragazzi dell’under 14 ci regalano belle soddisfazioni piazzandosi a un meritato 4° posto al 3° Torneo San Marco categoria under 14 e ciliegina sulla torta viene premiato come miglior “placcatore” del torneo il nostro Mattiello Edamo, un ragazzo nato del 2000 che si sta rivelando una delle più belle sorprese del nostro vivaio e di sicuro futuro per la nostra società. Anche oggi abbiamo potuto notare che la crescita delle individualità fa crescere il livello della squadra e il risultato ottenuto in un torneo nel quale le Società partecipanti sono considerate d’alto livello, c’inorgoglisce e può far sperare di ottenere altre buone prestazioni. Il bacino d’utenza del minirugby vicentino non ha i “numeri” come in altre piazze venete o zone rugbistiche storiche, ma ad ogni occasione in cui c’è data l’opportunità di potersi confrontare lascia sempre segno positivo, quindi il nostro staff tecnico ha le idee chiare su come proporre le formazioni e far svolgere gli allenamenti ultimamente molto mirati. Al torneo la squadra era inserita nel girone A assieme al Petrarca Rugby, il Fiumicello Rugby e il Prato Sesto Rugby. La prima partita affrontiamo (in un incontro da 12 minuti) il  Prato Sesto Rugby, formazione incontrata poche volte ma conosciuta per la pressione e forza di alcuni elementi, oggi però non li subiamo, anzi siamo noi che imponiamo il gioco e la vittoria diventa con le mete di Peretti al 3’ e 11’, Pozzi al 6’ e 8’, assieme alle trasformazioni di un Seraglio (2) sempre puntuale e preciso nei piazzati e di Trulla (2) riusciamo a vincere con il punteggio di 28 a 0. La seconda partita ci vede opposti al Fiumicello Rugby, anche in questa partita i nostri ragazzi prevalgono per 7 a 0 e pur con i cambi dovuti, la partita è vinta con la meta di un incontenibile Mattiello e la sempre oramai precisa trasformazione di Seraglio. Terzo e ultimo incontro noi vede affrontare i padroni di casa del Petrarca, candidati ad ottenere un ottimo risultato finale e già incontrata in una partita di campionato e persa con un pesantissimo 80 o giù di lì a 0, quindi molto impegnativa. I nostri ragazzi non si fanno intimorire dall’avversario e il risultato finale è di 15 a 0, arriviamo secondi dietro ad una squadra più forte della nostra, ma restiamo consapevoli di aver dato il massimo e dimostrato il lavoro svolto, bravi ragazzi per il piazzamento che ci consente di andare alle semifinali. Finalmente pausa pranzo e riposo con il nostro terzo tempo oramai anche lui a livelli degno di questo nome, sembrano le prove d’esame per il Trofeo Topolino che tra poco ci vedrà impegnati in due giorni immersi nel rugby e con i nostri gazebo oramai destinati a punto di raccolta per qualsiasi forma di scusa pur di fare un brindisi per festeggiare ad un qualcosa che verrà. In questa pausa è assegnato il premio come miglior affettatore di sopresse al mitico Seraglio Paolo, maestro oramai indiscusso. Dopo la pausa per il pranzo ha il via le varie semifinali e il regolamento del torneo che ci vede affrontare il Mogliano Rugby, anche questa molto conosciuta e già affrontata in casa loro in una giornata molto piovosa e persa (anche in questo caso) con un punteggio subito solo (per fortuna) un’altra volta di 80 (forse anche di più) a 7. L’avversario ora difficile, ben disposto e sempre pronto a metterci in difficoltà va a meta dopo appena 2’, ma quando sembra che la partita vada a loro favore con una bella discesa Rossato schiaccia la palla in meta pareggiando il risultato. Prendiamo coraggio, ma la differenza tra le due squadre, in questi momenti si vede e in un contrattacco dopo appena 1’ subiamo la loro seconda meta, 10 a 0, ma ancora ci rimane poco più di mezza partita da giocare per ribaltare il risultato. I nostri ragazzi cercano il colpo per portarsi sul pareggio o con la trasformazione anche a vincere l’incontro e in questo frangente il gioco fatto di pressione, sostegno e tanta forza di volontà sembra aiutarci, ma quasi allo scadere subiamo la meta con trasformazione che spegne i nostri sogni, finisce 17 a 5 per il Mogliano, bravi anzi bravissimi i nostri e onore agli avversari. E’ stata una bella partita giocata a viso aperto e fino alla fine abbiamo sperato, ma il Mogliano d’oggi è destinato a far suo il torneo, a noi invece giungono inattesi, ma ben accetti i complimenti dei tecnici avversari che hanno potuto constatare i progressi fatti dalla squadra, grazie. Ci rimane la finale del 3° e 4° posto che ci vede affrontare il Torino rugby avversari a noi sconosciuti ma visti nelle fasi del loro girone e l’impressione avuta è di aver di fronte una bella e solida formazione. La partenza è tutta granata e con le due mete al 2’ e 4’ la partita è già compromessa, ci pensa il nostro capitano Gallinaro a cercare di raddrizzarla con una meta al 12’, ma oramai le nostre batterie sono quasi scariche e non riusciamo nell’impresa. Finisce 10 a 5 per il Torino Rugby, a noi un onorevole 4° posto che deve sminuire le prestazione fornite, anzi la strada intrapresa è quella giusta. Ci sono stati ragazzi che si sono messe di più in evidenza rispetto agli altri (alcuni nomi per dovere sono stati fatti), ma tutti anche quelli non menzionati o che hanno giocato spezzoni di partita si meritano la giusta riconoscenza. La squadra senza il loro apporto non avrebbe raggiunto l’obiettivo e soprattutto non saremmo una squadra, tutti si vince e tutti si perde. La premiazione è una bella festa, e alla fine festeggiamo con i nostri Under 14, anche oggi hanno ottenuto un ottimo risultato portandosi ad un passo dal podio, e di questo gli siamo grati.

BRAVI.

BPVi Amatori Rugby Vicenza: Accursio – Allegro (Vice capitano) – Berlato Sella – Candiago – Creazzo – Dalla Pozza – Fusetti – Forza – De Meo – Gallinaro (Capitano) – Mattiello – Martelletto – Peretti – Pozzi – Rizzo – Rossato- Seraglio- Trulla – Vaccari.

Educatori: Lind David, Bartoli Marco, Milan Marco e Grigolato Manuela.

Dirigenti: Rizzo Alberto, Trulla Luca Allegro Alessandro.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *