Rangers Rugby Vicenza

Under 14. … con il cuore fino alla fine per battere il forte Valpolicella………dal nostro inviato

BPVì Amatori Rugby Vicenza vs Rugby Club Valpolicella  29 – 28 (p.t. 5 – 21)

 

Oggi non è facile scrivere una cronaca come si fa di solito, ovvero si segnano i nomi degli atleti che realizzano le mete (se si fanno), si raccolgono le impressioni da gente più o meno esperta per cercare di capire e far capire cosa è andato e cosa non è andato, e poi alla fine una conclusione. No, oggi dobbiamo iniziare dal 24′ minuto del secondo tempo, dove Pozzi con una discesa travolgente seminando almeno due o tre avversari e tuffandosi a meta non solo ha dato i punti della vittoria alla squadra ma tutti i ragazzi hanno fatto capire e dimostrato anche a chi era in tribuna che cuore e credere nei propri mezzi alla fine rende, anche a conquistare un risultato davvero insperato. La successione dei punti può far capire la sensazione che oggi abbiamo potuto avvertire 
5-0 , 5-7 , 5-14 , 5-21 – Fine primo tempo
10-21, 10-28,17-28,24-28, 29-28 finale. 
Oltretutto dobbiamo considerare che poi non era iniziata proprio bene, anche dopo una meta nei primi minuti di gioca ci si illudeva di giocare una partita normale, invece non abbiamo considerato gli avversari che con un preciso e corretto gioco di squadra inanellavano una serie di mete e anche di un’ottimo gioco di squadra che faceva presumere ad loro sacrosanta vittoria. Ma nel rugby darsi già da vincitori partita durante non è regola precisa. Nella ripresa, dopo una loro meta, ai nostri ragazzi veniva ordinato un cambio di posizioni dovuto al fatto dei previsti cambi e così gli educatori rimodulavano lo schieramento. Negli ultimi 15′ minuti il gioco passava nelle nostre mani e con forza, coraggio e cuore tanto cuore i ragazzi non si sono mai arresi fino appunto all’ultimo giro di lancette d’orologio, dove un travolgente Pozzi schiacciava in meta la palla e il punteggio diventava a nostro favore. Per la pura cronaca le nostre mete sono state segnate da De Meo (2) e Pozzi (3) probabilmente due ragazzi dalle potenzialità in continua crescita e ancora non del tutto espresse e da perfezionare con gli allenamenti, così anche come il resto della squadra dove gli allenamenti sempre più frequenti e mirati stanno dando i loro frutti. Questo non deve illudere nessuno, non ci deve far credere di essere arrivati  ad un punto ottimale, anzi è il punto di partenza per futuri miglioramenti  non solo di under 14 ma anche di under  future. Ora il prossimo impegno ci vedrà essere impegnati con il RAV e per la prima volta giocheremo nel nuovo campo sito in via  F. Baracca, gran bella occasione per assaporare lo stadio nuovo.
C’è anche una novità, il Tecnico Responsabile, Lind David, ha espresso un suo personale giudizio sulla prestazione di ognuno , eccola e leggetela:
1 Allegro Mattia
   Mattia è un uomo di mischia e un uomo di placcaggi bassi. Era una sicurezza domenica con una squadra forte davanti come Valpo.
2 Berlato Sella Pietro e Vaccari Davide
   Valpo hanno giocato con due ali grandi domenica per sfidarci e non era per niente facile per Pietro e Davide difendere contro loro però hanno fatto quello che era possibile.
3 Candiago Michele
Anche in touch abbiamo subito tanta pressione ma Michele ha lottato fino al ultimo secondo.
4 Creazzo Pietro
Pilone di secondo tempo anche con mal di schiena…
5 De Meo Davide
A cominciato a fare la differenza nel secondo tempo quando ha giocato in centro. Probabilmente il suo posizione migliore.
6  Fantin Matteo
Tallonato con difficoltà domenica ma era sempre in sostegno nei momenti importante.
7 Flaugnatti Alessandro
Piedi velocissimi come sempre, Ale ha spesso creato i buchi nella difesa e ha tenuto la mediana veronese onesta.
8 Frankland Peter
Grazie a Peter che è venuto a tifare la sua squadra!
9 Mattiello Edamo
La salita in difesa sempre fatta in velocità, uno dei fattore che ha creato incertezza nei trequarti di Valpolicella.
10 Martelletto Michele
Un’ala solida, come sempre, il suo corridoio era impenetrabile e aveva i bravi tosi davanti.
11 Mereu Nicola
Secondo tempo furioso, con la sua prima palla ha “ballato” per più di 50 metri e ha portato entusiasmo alla squadra.
12 Petucco Mattia
Una giornata difficile per la nostra mischia, il tallonatore primo tempo ha trovato una prima linea Veronese ben preparati.
13 Pozzi  Graziano
Numero 8 per 50 minuti. Cuore, punto di riferimento e sempre impegnato.
14 Rizzato Marco
Pilone solida ed efficace contro una bella prima linea veronese.
15 Rossato Jacopo
Ottimo collegamento tra mischia e trequarti. Una bellissima break di 50 metri, per un pelo non trasformata in una meta.
16 Serraglio Marco
Marco O’Gara Serraglio. Sta diventando il calcatore di riferimento.
17 Vaccari Davide
Vede sopra.
18 Zambonin Andrea
Secondo tempo da leone, placca qualsiasi cosa, basta che una pallone in mano.

 BPVi Amatori Rugby Vicenza: Allegro (vice Cap.), Candiago, Berlato Sella, Seraglio, Creazzo (riserva), Rizzato, Pozzi (Cap.), Fantin, Flaugnatti (riserva), Martelletto, Rossato, Vaccari, Mattiello, Zambonin (riserva), Mereu (riserva), Petucco, De Meo.
Educatori: Lind David, Bartoli Marco, Milan Marco.
Dirigenti: Berlato Sella Marco, Flaugnatti Luciano.
Arbitro: Sig. Lovato Graziano

2 Commenti

  1. mimmo

    6 marzo 2013 at 19:32

    Grandi ragazzi! Mai mollare!

    PS: Ma quanti anni ci vorranno al nostro Irlandese preferito per imparare l’Italiano?

  2. mimmo

    6 marzo 2013 at 19:32

    Grandi ragazzi! Mai mollare!

    PS: Ma quanti anni ci vorranno al nostro Irlandese preferito per imparare l’Italiano?

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *