Rangers Rugby Vicenza

I Cadetti conquistano il derby, superato Verona all’ultima azione

Luciano Speggiorin

Prima vittoria per i Cadetti della Rangers Rugby Vicenza nel girone promozione della Serie C, che nel derby superano il Verona Rugby proprio nel finale, centrando anche il bonus offensivo.

Partenza sottotono del Vicenza, sembrava la fotocopia di domenica scorsa, placcaggio mancato e all’undicesimo Verona passa in vantaggio 0/7. Sei minuti e da una mischia ai cinque in attacco i Veronesi allungano ancora, sbagliano la trasformazione e il punteggio diventa 0/12. Al 24° altra azione di forza della mischia veronese ed il punteggio si fa ancora più pesante 0/19. Dopo la terza meta i biancorossi cominciano a rendersi conto di essere in campo e cominciano a macinare gioco con le consuete azioni veloci. Un paio di incursioni veloci a tagliare tutto il campo cominciano a far vedere agli avversari come gioca il Vicenza, Ottoboni dopo una fuga di quasi metà campo viene fermato ad un soffio dalla meta. Al 30° punizione dentro i 22 del Verona, dalla panchina urlano touche ma Di Gioia tocca il pallone parte in percussione, passaggio a Zimello che arriva lanciato e si ferma oltre la linea di meta la trasformazione non riesce ed il punteggio cambia 5/19. Ora i biancorossi cominciano a crederci e a giocare con più convinzione, al 38° rimessa laterale sulla sinistra palla a terra, trasmissione verso destra, percussione di Sands e seconda meta per il Vicenza, la posizione è angolata e la trasformazione non riesce punteggio 10/19. Finisce il primo tempo con chiari segni di ripresa dei nostri portacolori che però continuano a concedere troppi vantaggi agli avversari per i falli commessi.

Con l’inizio del secondo tempo i vicentini cominciano a macinare gioco con più convinzione e la linea di attacco comincia ad avanzare con più decisione. Ancora una volta i falli penalizzano Vicenza ed al 13° gli ospiti allungano ancora grazie ad un calcio di punizione e si portano 10/22. Il gioco dei nostri però comincia a salire di tono di minuto in minuto, al 22° Camerra servito in buona posizione al centro dei pali indovina un bel drop che muove il punteggio a nostro favore e si va sul 13/22. Al 28° l’ennesimo calcio dopo un fallo vicentino permette al Verona di portarsi sul 13/25. Passano tre minuti ed il Vicenza con una azione classica del suo stile marca la terza meta; rimessa laterale sulla destra poco oltre i 22 palla trasmessa velocemente prima di arrivare a terra passaggio al centro ultimo tocco per Antonello che in velocità infila la difesa veronese e deposita in mezzo ai pali, trasformazione facile e punteggio 20/25. L’allenatore effettua un paio di sostituzioni ed il classico gioco veloce vicentino comincia ad assumere ancora maggior spettacolarità. I palloni dai punti di incontro escono con più rapidità e l’ala sinistra comincia letteralmente a volare. 35° minuto Giust calcia a seguire verso il lato sinistro del campo, Udumeh riesce nella presa al volo dopo un rimbalzo e a depositare l’ovale in meta nei pressi della bandierina per la quarta volta, la posizione è molto angolate e Camerra non riesce a centrare i pali, punteggio 25/25. Sulla ripartenza, nonostante le raccomandazioni, i biancorossi commettono l’ennesimo fallo in posizione favorevolissima per gli avversari che non si lasciano sfuggire l’occasione e si riportano in vantaggio 25/28.
Mancano due minuti alla fine e i nostri ragazzi non si rassegnano al risultato. Calcio di ripartenza, presa difettosa del Verona che commette avanti, mischia per il Vicenza. Nonostante la nostra mischia sia costretta ad indietreggiare il pallone rimane nelle nostre mani e Giust tenta nuovamente il calcio a seguire all’ala, questa volta Udumeh non riesce nell’impresa solamente perchè durante la corsa mette un piede oltra la linea. Rimessa laterale per il Verona sulla linea dei loro cinque metri, i nostri saltatori riescono a sporcare la palla e ad andare a terra per un punto di incontro, pick and go e Speggiorin porta l’ovale oltre la linea di meta, per la quinta volta, punteggio 30/28, la trasformazione non riesce ma il triplice fischio del direttore di gara decreta la vittoria dei biancorossi.

Oggi i ragazzi in campo, nonostante la prima metà del primo tempo dove non sono riusci a trovare l’intesa e lo smalto che gli ha sempre caratterizzati, con il passare dei minuti sono riusciti a sistemare le cose e nel secondo tempo, nonostante la ancor troppa indisciplina, hanno saputo far vedere di che pasta sono fatti e a ribaltare un risultato che nei primi minuti era diventato piuttosto pesante. Nonostante la mischia sia stata sottoposta al solito lavoro impari, l’altro fondamentale punto di forza dei nostri, la rimessa laterale, oggi ha dato i suoi frutti anche perchè i nostri saltatori sono riusci a rubare in più di una occasione anche quelle avversarie.

Anche oggi Man of the match Speggiorin Francesco.

In campo: Zimello Andrea, Andriolo Tommaso, Ottoboni Fernando, Di Gioia Andrea, Antonello Alberto, Camerra Giovanni, Ferrari Ludovico, Sands Mattehw, Tonello Pietro, Niederjaufner Guglielmo, Candiago Luca, Speggiorin Francesco, Grifò Andrea, Filipozzi Matteo, Nichols Cristian, Carta Giuseppe, Ferrario Matteo, Udumeh Augustine, Dal Maso Davide, Messina Alberto, Giust Francesco, Trapani francesco.

Allenatori Mietto Maurizio e Poggetta Antonio.

Dirigente Speggiorin Luciano

Luciano Speggiorin